Cal Crutchlow e il caso CWM

L’ex Ducati Cal Crutchlow passa in Honda con lo sponsor CWM, con qualche inconveniente: 13 arresti e accusa di riciclaggio

Ricordate il caos innescato dal contratto milionario di Cal Crutchlow in Ducati? Ha tenuto in scacco con musi lunghissimi i poveri piloti Iannone e Dovizioso che si sono dovuti accontentare di spiccioli, perché purtroppo qualcuno in Ducati aveva promesso cifre milionarie a Cal Crutchlow che, dall’era pre Dall’Igna, è stato l’unico ad aver avuto il coraggio di andare su una moto che nessuno voleva guidare. Ma per avere un top Rider hanno pagato una cifra folle.

Poi è arrivato Lucio Cecchinello del team LCR Honda che ha trovato uno sponsor inglese. Una società che cura i diritti di numerose squadre di calcio britanniche, la CWM, disposta a pagare un sacco di soldi per avere Cal Crutchlow. Felicissimi, glielo hanno regalato. In Ducati quindi hanno realmente promosso Iannone nel ruolo di Super factory rider. Cecchinello ha ottenuto dunque Cal Crutchlow con una Honda quasi Factory decisamente interessante. Ma c’è un problemino: ne hanno arrestati 13 alla CWM. Credo quindi che ora ci sia un grosso problema per la squadra del bravo, simpatico, eccezionale, Cecchinello per il contratto milionario di Cal Crutchlow. Staremo a vedere, perché in Inghilterra la polizia è entrata nella sede della CWM e ha portato via metà dei lavoratori di questa società. Il sospetto è di riciclaggio di denaro. Brutta storia!

2 Commenti