Casey Stoner vuole anche la Superbike

Quando parla del suo pupillo australiano, gli occhi di Paolo Ciabatti si illuminano e si percepisce la soddisfazione per averlo riportato in Ducati. Senza escludere categoricamente niente

Abbiamo avuto modo di parlare con Paolo Ciabatti varie volte durante la stagione, apprendendo dalle sue parole la conferma del ritorno in rosso di Casey Stoner. Adesso il manager ha vissuto il ritorno in sella del più veloce pescatore del mondo e condivide le sensazioni vissute durante i test in Malesia, lodando le qualità di tester sopraffino che solo un manico come Casey può vantare. Ci spiega anche perché non è stata data una GP16 da testare a Casey, ma si è scelto di mettergli a disposizione una GP15 con cui riprendere confidenza con una MotoGP. Adesso non resta che attendere il prossimo test in Qatar con la MotoGP, lasciando anche aperta l’ipotesi di un’avvicinamento alla Panigale SBK in futuro da parte dell’australiano, che ha espressamente chiesto di provarla. La possibilità di vederlo in gara come Wild Card è confermata, ma soprattutto nella seconda metà della stagione e non in Qatar.