F1, il cambio di Vettel non sembra danneggiato dopo l’incidente con Stroll

@REDBULLCONTENTPOOL

L’incidente di domenica aveva fatto temere la necessità di sostituire il cambio sulla Ferrari del tedesco. Le prime analisi effettuate a Maranello però non hanno evidenziato danni

Dopo il duplice incidente di Singapore in partenza, i problemi tecnici emersi in qualifica e in gara nel weekend malese e, dulcis in fundo, il grottesco incidente tra Vettel e Stroll dopo la bandiera a scacchi, finalmente in casa Ferrari sembra essere arrivata una buona notizia: il cambio del pilota tedesco potrebbe non essere stato danneggiato dall’impatto con la Williams del canadese. Abbiamo scritto di come, in caso di sostituzione dell’unità, Vettel rischierebbe una penalità di 5 posizioni in griglia a Suzuka. Le notizie che arrivano da Maranello però finalmente accedono una luce di speranza in fondo al tunnel nella quale è sprofondata la ‘rossa’: i test effettuati a Maranello infatti pare che non abbiano riscontrato danni visibili esteriormente. C’è da valutare l’integrità interna dei componenti, che ovviamente si potrà vedere solo in pista nelle prove libere del venerdì direttamente in Giappone, ma la buona notizia è che ci sono concrete possibilità che l’unità non sia da sostituire e quindi che non ci siano rischi di penalità.

Per Vettel e per la Ferrari sarebbe fondamentale arrivare nel paese del Sol Levante senza trovarsi a fronteggiare un altro handicap, anche perchè la ‘rossa’ ha dimostrato in Malesia e nelle qualifiche di Singapore che la macchina è estremamente competitiva, al momento più della Mercedes. Avere la possibilità di partire davanti alle ‘Frecce d’Argento’ in Giappone permetterebbe a Vettel di mettere pressione su Hamilton, cercando di tenerlo alle proprie spalle e magari sperando di trovare nelle due Red Bull di Ricciardo e Verstappen un alleato. Per avere la certezza assoluta del funzionamento del cambio sulla SF70H però bisognerà comunque attendere l’inizio del weekend di gara, quando l’unità in questione verrà effettivamente utilizzata sul tracciato.