Francesco Bagnaia vince di esperienza a Sepang

francesco BAGNAIA PECCO MOTO3 ASSEN

Francesco Bagnaia non commette errori e vince in solitaria a Sepang una Moto3 caratterizzata da tante cadute

Seconda vittoria di carriera per Pecco Bagnaia che a Sepang ha dimostrato maturità e talento riuscendo a rimanere in piedi nonostante le condizioni della pista. La gara si è stata fin da subito complessa per la Moto3 visto che alla curva 2, appena dopo la partenza, un leggero largo di Andrea Migno ha causato la caduta per lui, Juanfran Quevara e Ayumu Sasaki, il giapponese a fine gara è stato portato al Centro Medico perché risultava disorientato.

Ottima invece la partenza di Francesco Bagnaia che è rimasto in terza piazza alle spalle di Brad Binder e Gabriel Rodrigo. Il pilota della Mahindra ha recuperato le posizioni velocemente riuscendo così a prendere la testa della gara, fuori dalla bagarre.

Al secondo giro Jorge Martin è stato disarcionato dalla sua Mahindra e la caduta ha innescato anche quella di Nicolò Bulega, Arno Canet e Philipp Oettl: i piloti hanno abbandonato la gara per andare al Centro Medico dove è stata evidenziata la contusione alla mano per Canet, la lussazione alla clavicola destra e una contusione al ginocchio per Bulega mentre Martin è stato portato in elicottero all’ospedale più vicino per una TAC di controllo. Subito dopo anche Adam Norrodin è scivolato sul tracciato di Sepang.

La gara per i piloti rimasti in pista stava procedendo tranquilla con Joan Mir in recupero sul gruppo dei primi ma alla 7 si è tenuto l’ennesimo colpo di scena della gara con le cadute in successione di Binder, Mir, Fabio DiGiannantonio e Lorenzo Dalla Porta; la corsa non è stata interrotta, decisione che ha fatto storcere il naso a molti visto che le varie scivolate hanno fatto temere la presenza di olio in pista o almeno di una striscia di bagnato in contrasto con l’asfalto asciutto.

Bagnaia si è trovato così solo in prima posizione, molto distante dal gruppo di inseguitori ed ha continuato a spingere guadagnando oltre mezzo secondo a giro e dominando i problemi della pista. Dietro nel frattempo è scivolato anche Jorge Navarro, continuando la striscia negativa che da molte gare vede il pilota spagnolo in difficoltà.

A meno di 10 giri dal termine Niccolò Antonelli, in recupero in quarta piazza, è scivolato alla 9 seguito dal compagno di team Jules Danilo, il pilota italiano è riuscito a rientrare in pista ed ha chiuso la sua gara in 12ª posizione.

Al 15° giro del Gran Premio della Malesia sulla pista è sventolata la bandiera rossa che ha interrotto la gara dopo la caduta di Maria Herrera che si è rotta la clavicola e l’arrivo della pioggia che per tutto il weekend ha rovinato i piani dei piloti delle tre categorie.

Gara vinta da Bagnaia che è rimasto concentrato fino alla fine ed ha festeggiato con un’impennata sul rettilineo. Sul podio sono saliti anche Jakub Kornfeil e Bo Bendsneyder con Fabio Quartararo in quarta posizione, il francese stava recuperando il gap ma l’interruzione della gara ha frenato la sua rincorsa al podio.

Bella performance anche per Andrea Locatelli che ha chiuso 6° mentre gli altri italiani in pista hanno terminato: Stefano Valtulini 13°, Lorenzo Petrarca 14°, DiGiannantonio 15° e Dalla Porta 16°.

Con questa vittoria Francesco Bagnaia sale al terzo posto della classifica generale Moto3 alle spalle di Binder e Bastianini.

Questa la classifica del GP Moto3 a Sepang:

moto3gara-page-001