MotoGP Jerez | La capitale mondiale del motociclismo

La sfida tra Valentino Rossi, Marc Marquez e le Ducati riparte dal circuito spagnolo di Jerez

Il motomondiale torna nella sua culla, in Europa, dopo tre gran premi disputati negli Stati Uniti, in Medio Oriente e in Sudamerica. Una volta si chiamava Continental Circus adesso è un po’ più grande ed è diventato Intercontinental. I Gran Premi europei restano sempre quelli con un fascino particolarmente eccitante. Uno dei più belli è sicuramente appunto quello di Jerez anche se non ha cinquant’anni di storia come Assen o come quello di Monza. E’ stato costruito a fine anni ’80 ma è comunque sempre un circuito molto interessante.

Questa settimana Jerez è stata definita la capitale mondiale del motociclismo: verranno dedicate, come già stato fatto a Indianapolis, alcune strade a dei piloti. Venerdì sarebbero dovuti andare insieme Marquez e Rossi all’inaugurazione di due strade a loro nome ma sembra che Marquez abbia detto che è impegnato e non potrà presenziare. Comincia già dunque qualche scaramuccia prima della tappa spagnola.

Livio Suppo della Honda ha garantito comunque che Marquez ad Jerez ci sarà ma la ferita al dito mignolo della mano sinistra, che si era rivoltato di 180° mentre faceva dirt track, a Marquez qualche dubbio lo lascia. Sicuramente i piloti dopo questi episodi trovano stimoli eccezzionali e a mio parere Marquez ad Jerez ci sarà e avrà ancora più voglia di suonarle a Rossi. Noi siamo tutti qui eccitati che aspettiamo questa sfida perché dopo l’incidente dell’Argentina vogliamo vedere come va finire questa sfida.

Non dimentichiamoci poi che ci sono le Ducati così forti, così brave con Dovizioso e anche Iannone che è orgoglioso di riprendersi quella luce che il compagno di scuderia gli ha tolto arrivandogli sempre davanti in questi ultimi 3 GP.