Kyle Smith davanti a tutti nelle libere della Thailandia

@WSBK

Il pilota inglese del team Lorini Honda Supersport domina il venerdì di libere e si prende lo spot per la SP2 di domani

In cima alla lista dei tempi, al termine delle due sessioni di libere del venerdì a Buriram, c’è Kyle Smith in sella alla Honda. Come ci aveva detto il buon Jules Cluzel, autore di un ottimo passo nelle due sessioni di libere, Buriram è una pista che si adatta alla Honda ed ecco spiegato il primo posto di Smith del venerdì. Il pilota inglese del team Lorini Honda, con il tempo di 1’38″270, precede la wild card Kraisart con la Yamaha del team Thai e la Yamaha R6 ufficiale di Lucas Mahias. Quarto tempo per il francese Jules Cluzel con la Honda del team CIA Landlord, autore di un recupero lampo dopo l’incidente in Australia, davanti a PJ Jacobsen con la prima MV e l’altra wild card Polamai con la seconda Yamaha del team Thai. Settimo tempo per Okubo davanti a Gamarino, capace di conquistare un buon ottavo posto che lo proietta in SP2. Gino Rea a completare la top 10 dei qualificati alla SP2

Partiranno dalla SP1 invece Caricasulo, Canducci, Tuuli, Morais, Wagner, Mulhauser, Watanabe, Baldolini (che ha perso anche la catena nel corso della FP2), Calero, Khairuddin, Warokorn, pilota sostituto di Sofuoglu per Kawasaki PUccetti, Rolfo, che non ha iniziato nel migliore dei modi il weekend da leader del Mondiale, Epis, Pizzoli, Hill e Stapleford.

La grande sorpresa del weekend quindi è data non solo dal primo tempo di Kyle Smith ma anche dalla presenza di Cluzel in pista e quasi del tutto recuperato dopo il brutto botto all’ultimo giro della gara in Australia.

Domani nella tarda mattinata tailandese la terza sessione di libere della Supersport in avvicinamento a due entusiasmanti sessioni di qualifica per determinare il poleman del round tailandese.