La MotoGP fa tappa a Le Mans

Le Mans: Gran premio di Francia, quinto di questa stagione del Motomondiale 2015

Le Mans è un circuito super storico con un fascino incredibile, sede della 24 ore automobilistica e del Bol d’Or che poi è la 24 ore di moto. Un grande museo interessantissimo con anche tante moto da Gran Premio ovviamente da Endurance, bellissimo! Un circuito però dove non tutti amano andare. Io per esempio un pò per il clima, un po’ perché è scomodo. C’è da dire però che l’atmosfera all’interno circuito è molto bella, c’è tanta passione. A Le Mans ho anche assistito a un concerto Joe Cocker! Ci sono infatti numerosi spettacoli e intrattenimento del pubblico, non c’è soltanto la gara.

Si arriva a Le Mans dopo Jerez. Torna innanzitutto Dani Pedrosa, che è quel Dani Pedrosa con il quale nel 2011 è cominciata l’odissea negativa di Marco Simoncelli per quel sorpasso proprio a Le Mans, all’esterno con toccata e poi frattura della clavicola da parte del pilota spagnolo.

Marco Simoncelli è anche l’ultimo italiano ad aver vinto a Le Mans nel lontano 2009 con la 250. Quindi vediamo se quest’anno Dovizioso o Rossi riusciranno a scrivere il loro nome sul palmares di Le Mans, almeno nella MotoGP. Potrebbe riuscirci qualcuno in Moto3, potrebbe magari venire fuori la sorpresa Morbidelli in Moto2.

La MotoGP ritrova un Marquez completamente a posto fisicamente, non avrà più problemi al dito ma con invece Iannone che è caduto il Mugello nei test prima della tappa italiana. Si è lussato la spalla sinistra che però è immediatamente rientrata perché era già stato operato in seguito ad un’altra lussazione, quindi teoricamente il problema è meno grave, il dolore minore. Potrebbe però anche essere un po’ meno stabile. Iannone è stato portato dal dottor Porcellini, un grande genio della spalla e vedremo cosa dirà. Ma probabilmente a Le Mans correrà.

Le favorite di Le Mans: è sempre stata una pista Yamaha, Lorenzo è in grande forma, Rossi sicuramente vorrà invertire la tendenza di nuovo a suo favore, Marquez vorrà tornare a vincere, Pedrosa sarà un pò più attento anche perché è nel suo carattere e poi ci sono le Ducati con Dovizioso e speriamo Iannone.

2 Commenti