La solidarietà dei piloti per il Messico

@TWITTER

Tanti protagonisti di F1 e MotoGP hanno espresso sui social la loro vicinanza al paese colpito dal terremoto. Il messicano Sergio Perez ha donato 3 milioni di pesos

In queste ore il Messico è in ginocchio a causa del terremoto di magnitudo 7.1 della scala Richter che ha colpito l’area della capitale Città del Messico e le zone circostanti. I morti accertati sono 248 e la tragedia ha naturalmente avuto una risonanza globale. Anche il mondo del motorsport si è voluto stringere attorno al paese centroamericano e sono tantissimi i messaggi di solidarietà arrivati tramite social network dai piloti di Formula 1 e MotoGP.

Lewis Hamilton ha espresso in un tweet la sua vicinanza alle persone colpite da questa tragedia, così come Fernando Alonso, il cui messaggio è stato ripreso anche dal connazionale delle due ruote Marc Marquez. Messaggi di solidarietà sono arrivati anche da Max Biaggi e da Marc Genè, collaudatore della Ferrari e commentatore della F1 per Sky Sport. Situazione particolare naturalmente per il messicano Sergio Perez, in forza al team Force India in Formula 1. Il 27enne pilota di Guadalajara si è attivato invitando i suoi follower a fare una donazione alla fondazione che porta il suo nome e spiegando che, per ogni dollaro ricevuto dalla sua fondazione, la Fundación Carlos Slim ne donerà cinque per la causa; inoltre Perez ha già devoluto 3 milioni di pesos per aiutare il suo paese in questa difficile situazione.

Il circus della Formula 1 dovrebbe trasferirsi in Messico tra poco più di un mese, l’ultima domenica di ottobre, per disputare il Gran Premio in programma sul circuito Hermanos Rodríguez, proprio a Città del Messico.