Lorenzo Lanzi in trionfo nel diluvio del Mugello!

LORENZO LANZI CIV MUGELLO
@BMW GROUP

Una gara caratterizzata dalla pioggia quella dominata da un Lorenzo Lanzi in forma spettacolare con la sua BMW. Fuori subito Michele Pirro, tradito dalle gomme fredde

SBK

Capolavoro di Lorenzo Lanzi che in sella alla sua BMW ha fatto i numeri sul bagnato e dopo un grandissimo recupero sul teatro della pista scivolosissima del Mugello è riuscito ad imporsi sul resto del gruppo riuscendo a vincere la gara e portandosi a 102 punti in classifica. Secondo sul traguardo un grandissimo Ivan Goi che sulla sua Ducati del Team Barni ha fatto una bellissima gara, battagliando fino all’ultimo giro con Matteo Ferrari che conquista il terzo posto in sella alla BMW del Team Althea riuscendo così a recuperare punti importantissimi in ottica campionato portandosi a 15 punti dal leader Baiocco.

La gara del campionato CIV SBK è stata caratterizzata da una fase iniziale davvero confusa a causa della pioggia. I colpi di scena non sono mancati e purtroppo in avvio di gara il team Barni perde Michele Pirro caduto a causa di un errore dovuto alla bassa temperatura delle gomme durante il giro di ricognizione. Anche Lorenzo Mauri del Team Motocorsa è rientrato ai box ritirandosi a causa di problemi tecnici ancor prima di cominciare la gara. Mentre Michel Fabrizio cade dopo soli due giri nel suo rientro in gara.

Gravi problemi anche per il leader di classifica Matteo Baiocco che già dai primi giri accusava grossi problemi e a causa delle difficoltà in sella alla sua Ducati staziona per la maggior parte della gara dalla 15ma posizione in giù. Chiude solo 14mo, ma colleziona due punti importantissimi per il campionato, rimanendo primo in classifica con 120 punti.

I colpi di scena non sono mancati neanche durante la gara. A comandare la corsa fin dal principio é stato Riccardo Russo del Team Pata seguito da Denni Schiavoni sulla BMW del Team DMR Racing che chiude in quarta posizione e da Ivan Goi sulla Ducati del Team Barni. A tre giri dal termine Russo subisce un calo delle prestazioni della sua R1 che lo costringe a rallentare, per poi terminare la sua gara con una caduta durante l’ultimo giro.

Buon risultato per Kevin Calia, il pilota Nuova M2 Racing, che è riuscito a limitare i danni arrivando settimo sul traguardo ottenendo punti importanti in vista dell’ultima gara. Si trova ora a soli 12 punti dal Baiox ed in lizza per la vittoria finale. Ottava piazza per Luca Salvadori e undicesima per Fabio Massei.

Moto 3
Un diluvio biblico si abbatte sul circuito alla partenza del round 9 del Campionato Italiano Velocità categoria Moto3, pioggia che durante tutta la gara non ha dato pace ai piloti mietendo svariate vittime, tra cui alcuni pretendenti al titolo che purtroppo realizzano uno zero che pesa tantissimo in vista dell’ultima gara disponibile per aggiudicarselo.

La pioggia è stata la protagonista della gara aumentando ulteriormente a 4 giri dal termine tanto dal rendere difficile impostare ogni traiettoria, rimescolando così le carte in ottica campionato. Vince la gara un grandissimo Nicolas Spinelli del Team RM Racing gestito dal pilota romano Michel Fabrizio, che è riuscito a mantenere i nervi saldi da quando si è messo al comando della gara facendo attenzione a non commettere errori mantenendo un ritmo costante.

La prima posizione in gara uno gli vale il secondo posto in classifica a soli 5 punti dal leader di campionato. Un grandissimo secondo posto per Kevin Zannoni del Team Italia che si aggiudica la terza posizione in campionato a 16 punti dal leader, seguito da Bruno Ieraci del Team RMU che arriva terzo sul traguardo.

Manuel Pagliani del Team Mtr MotoGP Team conducendo una gara in difesa è riuscito ad arrivare in quinta posizione mettendo in tasca punti importanti per il campionato. Rimane primo in classifica con 5 punti di vantaggio sul suo diretto inseguitore.

Da sottolineare alcuni avvenimenti di inizio gara quando al secondo giro cade Tony Arbolino del Team Sic58 che aveva effettuato una grandissima partenza, ma è stato tradito dall’asfalto bagnato. Dopo 4 giri dallo start cade anche Mattia Casadei, uno dei favoriti per la corsa al titolo che con questo zero staziona in quarta posizione nel campionato a 17 punti dal leader. Cade a 4 giri dal termine anche Edoardo Sintoni del Team TM Racing Factory.

Le gare sono imprevedibili, e questo oramai è un dato di fatto, ed è proprio questa imprevidibilità che ci fa divertire e rimanere in apnea fino all’ultimo giro dell’ultima gara del campionato. Detto questo l’appuntamento è per domani con il round 10, quando, al termine della gara, tutti i titoli del CIV saranno assegnati ai rispettivi campioni italiani.