Michele Pirro squalificato nel CIV. Baiocco leader del campionato

@DUCATI PRESS

Con un comunicato che alleghiamo è arrivata un’amara sentenza da parte del giudice sportivo nei confronti di Michele Pirro, dominatore del CIV 2016. La sua estromissione dalla classifica di ben 5 round su 6 corsi, lo mette fuori dalla lotta per il titolo lanciando Matteo Baiocco in testa alla classica del campionato

Il controllo operato sulle Ducati Panigale di Michele Pirro e di Matteo Baiocco ha avuto il suo esito. Il tester della Ducati MotoGP è stato squalificato dopo che i commissari hanno verificato una consistente modifica ai condotti di aspirazione delle valvole del bicilindrico utilizzato dal pilota del Barni Racing. Non c’è ancora nessuna dichiarazione del Barni Racing, il Team che fa correre Pirro nel CIV, ma questa squalifica provoca uno scossone enorme alla classifica del campionato, proiettando Matteo Baiocco e la sua Panigale gestita dal Team Motocorsa in testa al campionato.

Non è stata infatti rilevata alcuna irregolarità sulla moto del Baiox.

Questo è il testo integrale del comunicato:

La Commissione Sportiva Nazionale, a seguito di verifiche tecniche effettuate sulla Ducati di Michele Pirro (CIV SBK – Barni Racing Team), ha richiesto al Giudice Sportivo Nazionale la squalifica del pilota e la revisione delle classifiche CIV SBK 2016 in quanto è stata riscontrata una non conformità della suddetta moto con gli articoli 9.2.1 e 9.2.3 dell’annesso velocità RTSBK 2016, con particolare riferimento alla lavorazione delle sedi valvole del motore.

A seguito di tale non conformità il Giudice Sportivo Nazionale ha deliberato, come da regolamento, l’estromissione del pilota dalla classifica dei round 1,2,3,4,6 del CIV SBK 2016.

Ecco le prime 5 posizioni della nuova classifica CIV SBK:

1 – Matteo Baiocco, 87 p.

2 – Matteo Ferrari, 81 p.

3 – Kevin Calia, 66 p.

4 – Lorenzo Lanzi, 60 p.

5 – Niccolò Canepa, 58 p.

Clicca qui per la sentenza del Giudice

3 Commenti