Chicane del Montmelò, Valentino Rossi risponde alle accuse del direttore del circuito

Penalità Valentino Rossi
@YAMAHA

Il Montmelò rischia di uscire dal calendario MotoGP nel 2018: il direttore del circuito accusa Rossi che ha definito pericolose le modifiche fatte al tracciato per la sicurezza, ecco la risposta del Dottore

Il direttore del circuito del Montmelò Joan Fontseré accusa Valentino Rossi di aver bocciato la chicane fatta nel 2017 per la sicurezza nel tracciato dopo l’incidente costato la vita a Luis Salom nello scorso campionato. La modifica, utilizzata nel primo giorno di libere, era stata poi abbandonata: «Al Venerdì un pilota ha rilasciato determinate dichiarazioni ed è nato il problema. Provate a chiedere a Valentino del Mugello e vediamo se sarà capace di parlare di quella pista come ha fatto con quella di Barcellona. Se la prende con noi e non con loro?». Nelle interviste post Sachsenring, Rossi è tornato sull’argomento e ha risposto: «Non desidero parlare di Catalunya, perché non mi piace quello che ha detto il direttore. Sarò d’accordo con le decisioni di Carmelo Ezpeleta». Il capo di Dorna ha infatti minacciato l’uscita del Montmelò dal calendario MotoGP 2018. La Safety Commission aveva eliminato la modifica, e reintrodotto il layout della F1 che era stato usato per qualifiche e gara nel 2016, su esplicita richiesta di alcuni piloti che lamentavano scarso grip del nuovo asfalto e a causa di alcune cadute pericolose avvenute durante le libere nella nuova variante.