Moto2, Aegerter squalificato a Misano: la vittoria passa a Luthi

AEGERTER MOTO2 MISANO
@HONDA

Lo svizzero del team Kiefer Racing tolto dall’ordine d’arrivo, la vittoria passa al connazionale che così riduce il suo distacco da Morbidelli in classifica

Il campionato di Moto2 2017 continua a regalare sorprese, non solo in pista: come se non bastasse il testa a testa per la conquista del titolo mondiale tra Franco Morbidelli e Tom Luthi, che ha reso questa stagione una delle più equilibrate, almeno dal punto di vista della classifica, degli ultimi anni, ci si aggiungono anche le vicende regolamentari a mettere pepe su questa annata. Dominque Aegerter, che aveva vinto poche settimane fa la gara di Misano, disputata sotto un incredibile diluvio, è stato squalificato dall’ordine d’arrivo del Gran Premio a causa dell’utilizzo di un olio irregolare. Gli accertamenti sono stati condotti dalla direzione di gara al termine delle qualifiche; Aegerter, che a Misano aveva interrotto un digiuno di vittorie che durava dal 2014, era stato già convocato in merito a questa irregolarità ed aveva chiesto un riesame del campione, che però ha confermato quanto già rivelato in prima battuta.

Non è la prima volta che in questo 2017 viene squalificato un pilota diverse settimane dopo la fine della gara in questione: la stessa cosa era già successa a Mattia Pasini, cancellato dall’ordine d’arrivo del GP di Catalogna (nel quale era giunto 2°) per il medesimo motivo, utilizzo di olio irregolare. Il nuovo vincitore del GP di San Marino e della Riviera di Rimini diventa dunque l’altro svizzero, Tom Luthi, che ottiene il 2° successo in stagione e soprattutto aggiunge altri 5 importantissimi punti alla sua classifica, portandosi così a quota 237, 19 punti in meno del leader Franco Morbidelli, per un campionato che resta così incredibilmente ancora aperto nonostante gli 8 successi dell’italiano contro i solo 2 del pilota elvetico. Al 2° posto dell’ordine d’arrivo di Misano passa Hafizh Syahrin in quello che a questo punto diventa il suo miglior risultato in carriera, mentre sul gradino più basso del podio si assesta Francesco Bagnaia, già rookie of the year, e che si assicura così il 4 podio del suo straordinario 2017.