MotoGP ad Assen, la svolta della stagione?

Assen storia
motor-magazine.nl

Il circus della MotoGP sbarca ad Assen per l’ottava tappa del campionato. Valentino Rossi e Jorge Lorenzo assaltano la leadership di Marc Marquez in classifica

Il trionfo di Barcellona è il biglietto da visita con cui Valentino Rossi si presenta in Olanda per il Dutch GP TT di Assen, una tappa fondamentale del campionato MotoGP 2016. La vittoria schiacciante ottenuta in terra spagnola ha restituito al pilota di Tavullia le certezze andate in fumo nella nuvola bianca del Mugello, rilanciandolo in piena lotta per il titolo mondiale.

Tra il Dottore ed il circuito c’è una lunghissima storia d’amore, che passa dalla fantastica edizione 2007, vinta contro il miglior Casey Stoner di sempre, alla vittoria condita da polemiche della passata edizione, gara in cui Valentino Rossi era anche partito in pole. Il suo compagno Jorge Lorenzo dovrà immediatamente riprendere il forcing interrotto dalla ormai celebre Iannonata, ed entrambi i piloti Yamaha potranno disporre di un telaio aggiornato per il week end di gara, che ha dato ottimi riscontri nei test.

I due piloti Yamaha sono dunque in piena fase di attacco, mentre il campione 2013 e 2014 Marc Marquez occupa al momento il ruolo di uomo in fuga, dall’alto della sua leadership di campionato. Il Cabroncito nella edizione 2015 del GP di Assen fu protagonista di una gara sontuosa risolta all’ultimo passaggio con il contatto tra la sua RCV e la M1 di Valentino Rossi, protagonista di un taglio di chicane che ha lasciato l’amaro in bocca allo spagnolo.

rossi_marquez_assen

La sua Honda non è migliorata nei test post-gara di Barcellona, per diretta ammissione degli interessati Marquez e Pedrosa, e sarà necessario tutto il suo talento per arginare gli attacchi del duo Yamaha in campionato. Cal Crutchlow ha riacquisito invece moltissima fiducia grazie alle novità testate a Barcellona che l’hanno proiettato in vetta alla lista dei tempi nei test.

La configurazione della pista non dovrebbe essere particolarmente adatta alla Ducati Desmosedici GP, il che è una pessima notizia per Andrea Dovizioso ed Andrea Iannone, che sono usciti da Barcellona piuttosto malconci.  Il futuro pilota Suzuki  Andrea Iannone, dovrà ricostruire la propria credibilità dopo i danni creati centrando Jorge Lorenzo, ed Andrea Dovizioso deve forse ancora del tutto dimostrare di meritare la fiducia della Ducati.

E’ innegabile che in questo momento sembrino proprio i due piloti ufficiali uno dei grandi problemi di questa avventura 2016 per Borgo Panigale. Nella passata edizione del GP di Assen Andrea Iannone riuscì a strappare un sesto posto in griglia di partenza che l’ha condotto al quarto posto in gara, anche se lontano ben venti secondi dalla vetta.

Assen invece potrebbe essere un teatro perfetto per regalare soddisfazioni alla Suzuki, ed ai suoi piloti che sono sul piede di partenza per il futuro. Sia Maverick Vinàles che Aleix Espargarò lasceranno infatti la corte di Davide Brivio, lasciando le proprie GSX-RR a Iannone ed al fresco annunciato Alex Rins, promessa spagnola della Moto2 sulla quale Brivio ha puntato, sperando di fare centro come fatto con Vinàles due anni fa.

ORARI-assen