MotoGP Phillip Island, grande qualifica per Andrea Iannone e la Suzuki

ANDREA IANNONE
@SUZUKI

Grande performance per Andrea Iannone e la Suzuki a Phillip Island in qualifica. Il pilota di Vasto piazza la GSX-RR in quarta posizione in griglia di partenza

C’è sempre stato un ottimo rapporto tra Andrea Iannone e il tracciato di Phillip Island. Forse non è altrettanto vero per i gabbiani che popolano l’isola, ma oggi nessuno è stato colpito dal rider Suzuki, che ha raccolto la grande soddisfazione di piazzare la sua GSX-RR in quarta posizione in griglia di partenza, a meno di due decimi dal poleman Marc Marquez. Un risultato frutto del grande lavoro svolto anche nei test di Aragon, che sembra aver regalato davvero qualcosa in più ad una moto che sembra troppo spesso la brutta copia dello splendido cigno osservato fino a fine 2016. Non è andata altrettanto bene ad Alex Rins, che è solo quattordicesimo dopo aver mancato l’accesso alla Q2 davvero per un soffio.

Andrea Iannone ha commentato così il risultato delle qualifiche: «Stiamo lavorando bene nelle ultime gare, ma abbiamo ancora qualche piccolo problema. Sono soddisfatto per il risultato di oggi, ma allo stesso tempo devo dire che non stiamo raccogliendo i risultati che vorremmo. Da un lato non sono contento, mentre dall’altro penso che solo fino a qualche gara fa ero molto indietro. I progressi che stanno facendo mi stanno dando molta confidenza, e questo è davvero importante. Per la gara ho ancora alcuni dubbi, non so esattamente cosa aspettarmi. So che posso essere molto veloce nella prima parte di gara, finchè le gomme reggono bene. Dobbiamo capire come gestire dal punto di vista elettronico il consumo delle gomme e lo spin, questa sarà la chiave. Ho un buon ritmo, ma resta da capire cosa succederà dopo 15 giri».

Davide Brivio è soddisfatto per il risultato di Iannone e molto rammaricato per il mancato accesso di Rins in Q2: «Alla fine è stata un’ottima qualifica. Andrea è quarto in griglia, che è davvero un ottimo risultato, ma è un peccato che Alex non sia riuscito a entrare in Q2 davvero di poco. Penso che possano entrambi fare una bella gara. Andrea è in una posizione migliore e spero che questo possa aiutarlo a chiudere il gap con quelli davanti. Alex è piuttosto indietro, ma ha un buon ritmo e penso che sarà veloce in gara. Speriamo in una gara asciutta, che ci potrebbe consentire di fare una bella gara».

Anche Alex Rins esprime tutto il suo rammarico per il mancato acesso alla Q2, soprattutto visto il suo amore per la pista di Phillip Island: «Questa è una pista che mi piace molto. Abbiamo fatto un’ottima Fp4 ed una buona Q1, ma non sono riuscito ad entrare in Q2. Durante la FP4, abbiamo provato alcune cose che sembrano funzionare bene. In gara dovremo fare una bella partenza e capire come andrà il meteo, se pioverà o sarà asciutto. In condizioni di pista bagnata credo che possiamo andare altrettanto bene che con l’asciutto. Ma si può sempre migliorare, e nel mio caso sto facendo sempre dei passi avanti nella mia conoscenza della moto».