MotoGP Austin FP1, Vinales subito primo: vuole il tris

Test Motogp Jerez
@YAMAHA

Maverick Vinales riesce ad essere più veloce di Marc Marquez nella FP1 di Austin, dimostrando di essere in grado di batterlo anche qui. Lorenzo finalmente competitivo è sesto, Rossi ottavo

Tutti si aspettavano che Austin dovesse cadere immediatamente sotto il dominio di Marc Marquez. Tutti tranne Maverick Vinales, che evidentemente era di un pensiero totalmente diverso ed ha sovvertito i pronostici riuscendo a segnare il primo riferimento anche nella FP1, unico a scendere sotto il muro dei 2.05, avendo girato ben mezzo secondo più veloce del re indiscusso di Austin, ovvero lo stesso Marquez.

Il binomio Yamaha-Vinales continua a dettare legge, dimostrando una capacità di adattarsi alle diverse configurazioni di pista, di situazioni, di gomme, che assolutamente sono fuori parametro. Marquez ha incassato un altro colpo alle proprie certezze, messe in dubbio anche dalla velocità di Dovizioso in sella alla Ducati.

Andrea Dovizioso è infatti salito in terza posizione ad appena un decimo da Marquez, e la Ducati sembra un osso durissimo ad Austin, come confermano anche le performance di Bautista, quinto, e di un ritrovato Jorge Lorenzo, sesto e non lontano dal compagno di team. E’ un’ottima notizia per Ducati, con la nuova posizione di guida che potrebbe aver restituito fiducia allo spagnolo, permettendogli di spingere.

Ottavo Valentino Rossi, che come sempre ha lavorato sul passo gara ed ha incassato per ora un pesante distacco di oltre 1,3 secondi da Vinales. C’è da scommettere che l’italiano non compierà guizzi particolari fino alla giornata di gara. Alle sue spalle finisce l’Aprilia con Aleix Espargarò, sempre più costante presenza in top ten a conferma della crescita della RS-GP 2017.

Questa la classifica della FP1 MotoGP ad Austin:

1 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 331.1 2’04.923
2 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 332.4 2’05.500 0.577 / 0.577
3 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 332.8 2’05.604 0.681 / 0.104
4 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 330.7 2’05.790 0.867 / 0.186
5 Alvaro BAUTISTA SPA Pull&Bear Aspar Team Ducati 336.9 2’05.833 0.910 / 0.043
6 Jorge LORENZO SPA Ducati Team Ducati 335.8 2’06.017 1.094 / 0.184
7 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 335.6 2’06.109 1.186 / 0.092
8 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 330.7 2’06.292 1.369 / 0.183
9 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 330.9 2’06.411 1.488 / 0.119
10 Danilo PETRUCCI ITA OCTO Pramac Racing Ducati 331.8 2’06.469 1.546 / 0.058
11 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda Honda 330.8 2’06.484 1.561 / 0.015
12 Jack MILLER AUS EG 0,0 Marc VDS Honda 330.4 2’06.515 1.592 / 0.031
13 Scott REDDING GBR OCTO Pramac Racing Ducati 333.3 2’06.646 1.723 / 0.131
14 Jonas FOLGER GER Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 329.8 2’06.692 1.769 / 0.046
15 Hector BARBERA SPA Reale Avintia Racing Ducati 335.7 2’06.786 1.863 / 0.094
16 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 325.8 2’06.824 1.901 / 0.038
17 Tito RABAT SPA EG 0,0 Marc VDS Honda 332.8 2’06.894 1.971 / 0.070
18 Loris BAZ FRA Reale Avintia Racing Ducati 325.3 2’07.127 2.204 / 0.233
19 Karel ABRAHAM CZE Pull&Bear Aspar Team Ducati 331.8 2’07.300 2.377 / 0.173
20 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 330.3 2’08.006 3.083 / 0.706
21 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 331.3 2’08.128 3.205 / 0.122
22 Sam LOWES GBR Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 327.6 2’08.292 3.369 / 0.164
23 Bradley SMITH GBR Red Bull KTM Factory Racing KTM 325.7 2’08.740 3.817 / 0.448