MotoGP Austria, Pedrosa: «Più competitivi di un anno fa»

DANI PEDROSA
@HONDA

Pedrosa apri-fila delle Honda a Zeltweg e meglio del compagno Marquez, chiude 3° a soli 4 decimi da Dovizioso candidandosi a sorpresa: «Più competitivi qui»

Il Red Bull Ring si è confermato pista Ducati nella prima giornata di libere, con il 50% di moto italiane presenti in top-ten. Tra di esse si sono inserite le Honda ufficiali e quella di Cal Crutchlow e le Yamaha di Vinales e Zarco, con Dani Pedrosa che è stato l’apri-fila della casa alata, facendo anche meglio del compagno e leader del mondiale Marc Marquez: al termine delle due sessioni sorprende il suo 3° tempo nella classifica delle combinate a soli 4 decimi da Andrea Dovizioso. «Oggi abbiamo provato sull’asciutto, è stata quasi una sorpresa visto che le previsioni parlavano di pioggia – ha esordito il numero 26 nelle interviste rilasciate a fine giornata – abbiamo così potuto provare diversi tipi di gomme vedendo che qui siamo più competitivi rispetto all’anno passato. Un giorno positivo, ma dobbiamo migliorare il setting e lavorare in vista del passo gara. Domani proveremo anche qualche mappatura diversa». Lavoro di squadra su ‘long run’ in simulazione gara dunque per il team HRC ufficiale, non solo per Marquez (la cui costanza è impressionante e da prime posizioni in vista di domenica) ma anche per il compagno Pedrosa: la Honda in Austria ha accorciato le distanze dalla Ducati e anche ‘Camomillo’ potrebbe essere della partita in questo GP, e, perché no, aprire una corsa a cinque per il campionato.