MotoGP Austria, Valentino Rossi: «Non siamo affatto veloci»

Valentino Rossi
@YAMAHA

Un venerdì decisamente opaco per Valentino Rossi al Red Bull Ring. Anche un malessere fisico in mattinata ha rallentato il pilota Yamaha

Che il Red Bull Ring non sia la miglior pista per la Yamaha è risaputo, ma la seconda posizione di Maverick Vinales dimostra che la M1 può essere competitiva anche in Austria in questa stagione. Tuttavia Valentino Rossi ha sofferto una brutta giornata, condizionata da diversi fattori tra cui un problema fisico che l’ha afflitto in mattinata, impedendogli di essere particolarmente aggressivo in sella: «Non è stata una buona giornata, abbiamo avuto diversi problemi soprattutto stamattina, una sessione che è stata molto complicata. Anche io stamattina mi sono svegliato senza sentirmi molto bene, senza energie, perciò la mattina è stata molto difficile».

Valentino ha in ogni caso trovato il modo di vedere il bicchiere mezzo pieno nonostante il dodicesimo posto lo condanni per ora ad affrontare l’eventuale Q1 nella giornata di sabato: «Nel pomeriggio per sfortuna la mia posizione finale non è stata in top ten, che era l’obiettivo minimo, ma abbiamo almeno migliorato la moto ed il feeling è aumentato. Non siamo veloci, dobbiamo fare altre modifiche per cercare di essere più veloci, ma siamo tutti molto vicini e ci siamo anche noi. Dobbiamo migliorare, ma domani abbiamo diverse cose da provare».

Diverse sono le cose da migliorare sulla moto, e Valentino Rossi ha le idee abbastanza chiare sul lavoro che attende la squadra Yamaha nel tentativo di recuperare il gap e tornare a lottare almeno in top five: «Migliorare la frenata sarebbe molto importante, ma anche l’accelerazione. Ho sofferto un pò in accelerazione perchè la ruota posteriore spinna troppo e perdo molto tempo. Anche nel terzo settore, dove nella passata stagione ero veloce, quest’anno vado molto male perchè non abbiamo ancora trovato il bilanciamento della moto, perciò domani proveremo qualcosa di diverso».