MotoGP, caos in griglia di Marquez? Maverick Vinales protesta!

Passato il caos per la gara e per tutte le dichiarazioni di Marquez e Valentino Rossi, si nota che l’episodio scatenante di tutto è stato segnalato con forza da Maverick Vinales

Che la manovra di Marquez in fase di partenza fosse sbagliata, lo comprenderebbe chiunque. Lo spagnolo ha recitato la parte dell’innocente, affermando di non aver capito le indicazioni dei marshal, mentre era palese che questi lo stessero indirizzando verso la pit lane. il campione di Cervera ha fatto finta di non comprendere e con  una delle sue manovre da gatto, ha riacceso la RCV mettendosi tranquillo nella sua casella. Una scena surreale, soprattutto nel momento in cui Marquez si è messo a percorrere il rettilineo di partenza contromano, compiendo una manovra per sistemare la moto accesa nella sua casella con la stessa perizia di un addetto al parcheggio degli scooter in centro a Milano.

Tutti hanno compreso che c’era qualcosa di molto grosso che non andava in tutto questo, ma sul momento sembrava che nessuno dei piloti stesse protestando per la cosa, anche se quelli danneggiati da questo atteggiamento sono stati proprio i piloti. Almeno questo è quanto appariva sul momento, perché riguardando le immagini dello start con calma ecco che si nota almeno un pilota contestare in modo anche parecchio vistoso il tutto. Stiamo parlando di Maverick Vinales, che davanti al gesto di Marquez solleva le braccia e vistosamente segnala l’assurdità del momento.

Ovviamente Vinales l’ha fatto perché perfettamente consapevole che Marquez su questa pista era il favorito assoluto, per cui una penalizzazione avrebbe in qualche modo evitato un dominio che sembrava assolutamente scontato in condizioni di gara normali. Nonostante le segnalazioni, Marquez ha preso il via dalla griglia e il successivo ride trough l’ha penalizzato al punto da probabilmente “aizzarlo” maggiormente dal punto di vista agonistico, lanciandolo in una gara assolutamente matta, ricca di colpi troppo cattivi e di una aggressività imperdonabile a quelle velocità. Guardando bene le immagini si nota che anche il pilota della KTM Pol Espargarò alza le mani in segno di protesta.

Se i segnali di Vinales (e Espargarò) fossero stati replicati da altri piloti in griglia, probabilmente la Race Direction avrebbe preso una decisione differente, invece la frustrazione scaricata gesticolando prima del semaforo ha forse anche solo sortito l’effetto di innervosire ulteriormente lo stesso Vinales, già consapevole di non avere una moto per lottare per il risultato di peso.