MotoGP, due giri folli in cui succede di tutto e Marquez è campione

Motogp
@Red Bull

Tra ordini di scuderia ignorati da parte di Lorenzo, ed un miracolo di Marc Marquez che si salva da una caduta, la sfortuna condanna Dovizioso che cade e perde la sua chance

Prima ci ha pensato Jorge Lorenzo, ignorando segnalazioni precise. La famosa Mappatura 8 si fa viva di nuovo a Valencia e questa volta lo spagnolo sembra ignorare gli ordini di scuderia che insistentemente arrivano dai box della Ducati. Tra tabelle, messaggi in dashboard e segnalazioni di ogni genere, lo spagnolo avrebbe potuto dare strada ad Andrea Dovizioso innumerevoli volte. Non l’ha fatto, ed è incappato anche in una caduta quando mancavano pochi giri alla bandiera a scacchi.

Il tutto si è concentrato in pochissimi secondi, durante i quali Marc Marquez è quasi caduto andando largo alla prima curva nel tentativo di resistere a Zarco. Un vero miracolo per Marquez, che ancora una volta batte le leggi della fisica in modo incredibile. Dopo il largo, lo spagnolo era quinto e qualche chance iridata era tornata tra le mani di Dovizioso. Ma dopo la caduta di Lorenzo, è toccato proprio al Desmodovi sbagliare e perdere qualsiasi chance di vincere il titolo mondiale 2017.

In ogni caso, la stagione di Dovizioso è stata incredibile ed il box Ducati gli ha tributato applausi degni di una vittoria in campionato.