MotoGP Le Mans, conferenza stampa nel segno di Hayden

Tanta emozione nella conferenza stampa piloti a Le Mans, con il messaggio da parte di tutti e l’emozione ben scolpita sul volto di Valentino Rossi

“Thinking on you, Nicky 69” . I piloti presenti in Conferenza Stampa questo pomeriggio a Le Mans hanno tenuto in alto questo cartello per affermare nuovamente la loro vicinanza nei confronti di un pilota ed un amico come Nicky Hayden dopo il suo incidente di ieri pomeriggio nei pressi di Misano.

Tutti i piloti hanno speso parole per il collega, soprattutto Valentino Rossi che ha lottato con lui nel 2006 e lo ha ritrovato come compagno di team negli anni in Ducati «E’ stata una bruttissima notizia quella ricevuta ieri, è stato difficile rendermene conto all’inizio perché la situazione è stata grave fin da subito. Nicky è stato un grande pilota ma soprattutto un amico, un bravo ragazzo sempre sorridente che viene da una bella famiglia di motociclisti, è difficile ma speriamo vada tutto bene» queste le parole di un Rossi visibilmente provato dalla notizia. Il leader del Mondiale ha poi parlato del difficile weekend di Jerez, arrivato come un fulmine a ciel sereno anche se il vantaggio rimane e la cosa importante adesso è lavorare e cercare di capire bene le gomme; il meteo non sembra voler rendere facile il lavoro per il motomondiale ma il nuovo asfalto dovrebbe facilitare.

«Sono contento del risultato di Jerez e anche dei test del lunedì ma qui a Le Mans non so come andrà, sfrutteremo anche il lavoro fatto da Cal Crutchlow durante i test di due settimane fa quando ha corso con i piloti Yamaha al fine di partire da una buona base» ha continuato Marc Marquez che con questo tracciato ha un rapporto particolare a causa dei tanti alti e bassi portati a casa durante la sua carriera «Qui il podio sarebbe un buon risultato» ha chiosato lo spagnolo prima di passare la parola a Dani Pedrosa.

Il vincitore dello scorso Gran Premio è apparso calmo ed ha analizzato le sue performance fino a questo momento ponendo l’attenzione sul nuovo asfalto della pista che sembra molto buono sentendo le parole dei piloti che lo hanno già provato «Le Yamaha qui sono sempre state forti, non è stato mai facile eguagliare il loro passo in passato, spero che stavolta la moto vada meglio ma non dobbiamo sottovalutare gli avversari, soprattutto Zarco che qui ha il pubblico di casa»

Proprio il pilota francese Johann Zarco si è detto emozionato per essere a “casa” grazie ai suoi tifosi che lo spingono per ottenere un buon risultato «Sperano in un podio e ci spero anch’io e credo che il potenziale della moto ci sia. È bello trovarsi qui perché sento una spinta diversa adesso che sono in MotoGP e voglio godermi il momento per trovare ulteriori motivazioni per far sì che anche in Francia ci sia una passione maggiore attorno alle moto» il pilota del team Tech3 sa che non sarà facile il weekend ma è sicuro che lavorando passo dopo passo sarà possibile portare a casa risultati importanti.

In Conferenza Stampa era presente anche Jorge Lorenzo che in passato ha ottenuto grandi soddisfazioni a Le Mans e che arriva da un terzo posto a Jerez, ottimo per il morale: «Molto dipenderà dal meteo ma credo che i risultati potrebbero essere interessanti. Questi mesi sono stati difficili perché avevo bisogno di tempo per adattarmi ma adesso mi sento a mio agio, sto iniziando a capire la Ducati e credo che in MotoGP tutto sia possibile, basta rimanere concentrati e non pensare al passato».

Loris Baz è un altro pilota di casa qui e anche lui ha posto l’attenzione sulla presenza dei tifosi, sempre numerosi a Le Mans «La mia stagione potrebbe andare meglio ma stiamo lavorando bene e credo che sia migliore dello scorso anno nonostante piccoli problemi. Le Ducati hanno la possibilità di andare veloce qui perciò spero che la gara sia positiva, spero di continuare a divertirmi in sella».

Sotto esame anche il nuovo anteriore Michelin testato a Jerez che tutti i piloti presenti non vedono come una grande rivoluzione ma solo come un passo avanti, molto dipenderà da chi riuscirà ad adattarsi alla nuova mescola. Lorenzo ha espresso il suo pensiero affermando che a suo parere ci dovrebbe essere libertà attorno alla scelta del pneumatico al fine di permettere a tutti di poter lavorare al meglio sfruttando i lati positivi e negativi di ogni opzione.