MotoGP, Meregalli sulla M1: «Il giudizio di Rossi ha più importanza di quello di Vinales»

meregalli
@Yamaha

Il Team Principal Yamaha ammette che le indicazioni di Rossi hanno maggior peso rispetto a quelle del giovane compagno

I test a Sepang sono stati contraddistinti da prestazioni altalenanti della Yamaha, apparsa inferiore e in ritardo di preparazione rispetto alle più convincenti e continue rivali al titolo Ducati e Honda. Andando nello specifico, i primi due giorni sono stati positivi per la casa dei Tre Diapason, invece il terzo test ha confermato i problemi dello scorso anno sulla trazione del bolide in caso di innalzamento della temperatura.

I piloti della scuderia nipponica, sono parsi decisamente insoddisfatti nelle dichiarazioni successive all’ultima giornata dei test malesi. Infatti, il Valentino Rossi ha affermato: «Pensavo di poter essere più veloce rispetto a ieri, ma abbiamo fatto più fatica e dobbiamo cercare di capire perché. Non sappiamo cosa sia successo». Ancora più frustato è apparso Maverick Vinales: «Ho deciso di fermarmi, perché i tempi non erano quelli che ci saremmo aspettati».

Proprio per questo, i prossimi test pre-mondiale a Buriram, saranno fondamentali per capire la vera competitività della M1. Per cercare di venire a capo a queste problematiche, Il Team Director della squadra di Iwata Massimo Meregalli, si affida alla grande esperienza di Valentino Rossi nel motomondiale come ha dichiarato a Motorsport: «Il giudizio di Vale ha più importanza di quello di Maverick e questo è normale. Rossi ha 39 anni e Vinales 23. Maverick deve imparare da questo e trarne beneficio. E’ vero che ogni pilota ha un suo stile di guida e ha bisogno di alcune cose specifiche, ma la nostra moto può essere guidata in un solo modo e, se la base è buona, saranno felici entrambi».