MotoGP, Morbidelli: «Lavoro sul mio stile di guida e sul mio approccio»

morbidelli

Franco Morbidelli è stato il debuttante più veloce della MotoGP in Qatar con la Marc VDS Honda

«Sono pronto per le sfide della MotoGP», ha dichiarato il pupillo di Valentino Rossi durante il primo giorno di test in Qatar. Il debuttante italiano della MotoGP era 14° sulla Marc VDS-Honda, a 1.733 secondi sopra il miglior tempo e solo 0,092 davanti a Hafizh Syahrin del team Tech3 Yamaha.

Morbidelli è poi scalato 16°, 1.185 secondi più lento del pilota Ducati Jorge Lorenzo in testa: «Questo test è iniziato abbastanza bene per me. Sono stato in grado di riprendere da dove avevo lasciato a Buriram. Ne sono molto felice. Ora proviamo a lavorare sul set-up. Il mio compito è quello di adattarmi alla moto anche su questa rotta. Devo guidarla a destra. Ecco perché lavoro sul mio stile di guida e sul mio approccio. Mi sento abbastanza a mio agio con la messa a punto della moto. Certo che non è ancora perfetta ma sta andando bene. Oggi le condizioni erano sorprendentemente buone, non c’era molta sabbia in pista», ha spiegato Morbidelli.

Nel 2018, il Campione del Mondo di Moto2 affronterà nuove sfide nella classe regina: «Mi sento pronto per questo. Cerchiamo di migliorare e rosicchiare decimi su decimi. Lo faremo entro la fine di questa stagione. Stiamo cercando di migliorare l’accelerazione. Al momento però non possiamo usare la massima potenza della moto durante questa fase. Dobbiamo lavorarci su. Penso che ciò dipenda dal mio stile di guida e dalla presa sulla ruota posteriore», ha concluso Morbidelli.