MotoGP, tutti i numeri e le statistiche del Gran Premio del Qatar

qatar motogp

Quindicesima edizione, dodicesima consecutiva e undicesima in notturna: il GP del Qatar sta per iniziare e anche il motomondiale 2018

Introdotto nel 2002, il GP del Qatar è stato il punto di partenza dei campionati più recenti. Dopo i test pre-stagionali, i piloti e i team sono pronti per scendere in pista e fare sul serio; anche quest’anno si correrà in notturna, avvolti dal deserto che circonda Losail (GP Qatar 2018: programma ed orari). Nonostante siamo giunti al quindicesimo GP sul circuito di Losail, nella classe regina, sono stati solo 6 i piloti a salire sul gradino più alto del podio: Loris Capirossi, Valentino Rossi, Casey Stoner, Marc Marquez, Jorge Lorenzo e Maverick Viñales. Il costruttore che domina in Qatar è sicuramente Yamaha, che ha ottenuto 8 vittorie, di cui 4 negli ultimi 6 anni. Solo 3 le vittorie per Honda, l’ultima nel 2014 firmata Marc Marquez; la Ducati, invece, ottenne 3 vittorie consecutive (dal 2007 al 2009) con Stoner e negli ultimi tre anni è sempre andata a podio.

Il pilota attualmente attivo con più vittorie a Losail è Jorge Lorenzo: 3 in MotoGP, 2 in 250cc e 1 in 125cc. Un dato curioso è che solo in 3 occasioni il vincitore del mondiale non è andato a podio nel GP del Qatar (Valentino Rossi nel 2008, Lorenzo nel 2015 e Marquez nel 2017). L’anno scorso il debuttante Johann Zarco condusse la gara sul circuito qatariota per alcuni giri, rendendolo l’unico tra i piloti in griglia ad avere condotto un gran premio al suo debutto in classe regina. L’ultimo fu Max Biaggi nel lontano 1998, che riuscì nell’impresa al suo debutto in Giappone.

Tra i cinque rookie di quest’anno solo due sono già saliti sul gradino più alto del podio in Qatar: sono i piloti del team Marc VDS, Franco Morbidelli (2017) e Thomas Lüthi (2016). Il pilota svizzero, inoltre, con la partecipazione al GP del Qatar di questa stagione, toccherà quota 250 gran premi: è il quattordicesimo pilota a raggiungere questo traguardo.