MotoGP, Pedrosa firma la pole a Sepang mentre Marquez soffre

MOTOGP DANI PEDROSA
@HONDA

Dani Pedrosa si prende la pole position a Sepang battendo per meno di due centesimi Zarco. Prima fila per Dovizioso mentre il rivale Marquez cade ed è solo settimo

Le qualifiche di Sepang hanno confermato che tra Marc Marquez ed il tracciato malese non c’è un gran feeling. Dipende probabilmente dalla configurazione del tracciato, che non premia le caratteristiche di guida dello spagnolo che invece gli permettono di primeggiare altrove. Di fatto, nella penultima tappa della stagione e con un mondiale tutt’altro che già vinto, Marquez si troverà nella scomoda posizione di partire dalla terza fila dello schieramento di partenza MotoGP, mentre il suo rivale Andrea Dovizioso partirà dalla prima fila, battuto per meno di tre centesimi dal poleman Pedrosa, distacco ben diverso dai cinque decimi accusati da Marquez.

Il campione del mondo in carica è anche incappato in una caduta durante il suo primo giro lanciato della Q2, perdendo probabilmente la tranquillità che gli avrebbe consentito di lottare per la prima fila. Ha invece ritrovato un perfetto feeling con la RCV Dani Pedrosa, autore a Sepang della sua pole position n°49.

In grande spolvero invece la Yamaha, che ha piazzato tre moto in top five: Zarco ha sfiorato la pole position, mancandola per meno di due centesimi, mentre Rossi apre la seconda fila davanti a Vinales. La M1 conferma la crescita evidenziata a Phillip Island e sembra gradire particolarmente anche Sepang, esattamente come la Desmosedici.

Alle spalle del trio Yamaha c’è infatti l’altra GP17, quella di Jorge Lorenzo, che si è preso il lusso di battere Marquez e strappargli la seconda fila in griglia. Non è riuscita l’ingresso in Q2 a nessuna delle due Ducati Pramac, che avrebbero potuto rappresentare un valido aiuto per Dovizioso, mentre sono entrate di nuovo in Q2 le Suzuki, con Rins ha ha conquistato l’ottava posizione davanti a Iannone, nono.

Debutto non facile per Michael Van Der Mark, incappato anche in una caduta in Q1. L’olandese non è riuscito a ripetere in qualifica i riferimenti fatti segnare nelle libere e dovrà partire come fanalino di coda della griglia in gara.

Questa la griglia di partenza MotoGP a Sepang:

1 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 322.9 1’59.212
2 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 320.2 1’59.229 0.017 / 0.017
3 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 324.2 1’59.236 0.024 / 0.007
4 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 318.3 1’59.498 0.286 / 0.262
5 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 322.1 1’59.538 0.326 / 0.040
6 Jorge LORENZO SPA Ducati Team Ducati 322.0 1’59.622 0.410 / 0.084
7 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 320.9 1’59.694 0.482 / 0.072
8 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 316.8 1’59.992 0.780 / 0.298
9 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 315.9 2’00.119 0.907 / 0.127
10 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda Honda 318.6 2’00.181 0.969 / 0.062
11 Jack MILLER AUS EG 0,0 Marc VDS Honda 319.6 2’00.326 1.114 / 0.145
12 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 319.0 2’00.770 1.558 / 0.444
13 Danilo PETRUCCI ITA OCTO Pramac Racing Ducati 325.2 2’00.351 0.213 / 0.164
14 Scott REDDING GBR OCTO Pramac Racing Ducati 321.2 2’00.451 0.313 / 0.100
15 Alvaro BAUTISTA SPA Pull&Bear Aspar Team Ducati 325.0 2’00.469 0.331 / 0.018
16 Bradley SMITH GBR Red Bull KTM Factory Racing KTM 312.9 2’00.718 0.580 / 0.249
17 Loris BAZ FRA Reale Avintia Racing Ducati 317.5 2’01.050 0.912 / 0.332
18 Sam LOWES GBR Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 312.9 2’01.207 1.069 / 0.157
19 Tito RABAT SPA EG 0,0 Marc VDS Honda 318.4 2’01.228 1.090 / 0.021
20 Hector BARBERA SPA Reale Avintia Racing Ducati 317.3 2’01.413 1.275 / 0.185
21 Karel ABRAHAM CZE Pull&Bear Aspar Team Ducati 319.3 2’01.570 1.432 / 0.157
22 Michael VAN DER MARK NED Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 314.5 2’02.376 2.238 / 0.806