MotoGP, Petrucci: «Se sarò più veloce di Dovizioso e Lorenzo avrò una possibilità in Ducati»

petrucci

Danilo Petrucci, all’ultimo anno in Pramac, ha parlato del suo futuro e di come la possibilità di guidare una Ducati ufficiale sia ancora presente

Una cosa è certa: nel 2019 Danilo Petrucci non correrà con il team Pramac. Lo ha detto lui stesso ed è stato riconfermato dallo stesso team, che ha preventivamente messo sotto contratto Francesco Bagnaia per l’anno prossimo. Petrux sembrava indirizzato verso il team ufficiale Ducati, ma tramite le parole del direttore sportivo della squadra, Paolo Ciabatti, è stata espressa chiaramente qual è la priorità: rinnovare i contratti di Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso.

Il pilota di Terni, nel caso volesse mettersi in sella ad una moto ufficiale, dovrebbe rivolgersi all’altro team italiano, l’Aprilia. Dopo i test in Qatar, Petrucci è risultato essere più veloce di Lorenzo, anche se di poco e lo stesso italiano ha confermato che c’è una possibilità che il suo futuro sia in rosso Ducati: «Per il momento non ho parlato con Ducati. Lasceremo passare le prime gare. Per Ducati, la priorità è mantenere Dovizioso e Lorenzo. Ma se posso essere più veloce di uno di loro, avrò una possibilità. […] Quest’anno sarà diverso. Avrò una moto molto più simile a quella dei piloti ufficiali rispetto allo scorso anno. Sono sempre lì per testare le cose per loro, ma accadrà meno frequentemente. Durante questa offseason, non ho riscontrato problemi. Non ci saranno più esperimenti o cose strane come nel 2017».

Consulta anche il Calendario MotoGP 2018.

Il sole va giù… The sun goes down… 📸 @falex79

A post shared by Danilo Petrucci (@petrux9) on