MotoGP, Petrucci: «Non è un segreto: voglio un posto in Ducati»

danilo petrucci

Dopo un ottimo quinto posto al GP del Qatar, Danilo Petrucci ribadisce la sua mai nascosta volontà: essere in sella ad una Ducati ufficiale nel 2019

Come ben noto da settimane, la questione contratti in casa Ducati è molto delicata. Nessuno dei due piloti attualmente nel team ha firmato il rinnovo e Danilo Petrucci si vuole giocare le sue carte per fare il salto di qualità dal team satellite Pramac. Il pilota di Terni è riuscito ad arrivare quinto nel primo GP della stagione, mettendosi alle spalle Maverick Viñales (vincitore dell’edizione 2017) e anche Jorge Lorenzo, che con la sua Ducati ufficiale non è riuscito a terminare la gara per un problema al freno.

Petrux sta spingendo fin dalle prime battute di questo mondiale, nella speranza di convincere la squadra di Borgo Panigale a metterlo sotto contratto per il 2019. In questa fase della stagione i contratti si stanno ancora negoziando e, ad oggi, la classifica vede il pilota italiano sopra a Lorenzo di 11 punti: «Non è un segreto che voglio essere lì (in Ducati). Ma onestamente vado per la mia strada, voglio sicuramente essere un pilota di un team ufficiale, soprattutto se ottengo risultati così».

In Qatar Petrucci ha dimostrato per l’ennesima volta le sue incredibili capacità, lottando gol gruppo di testa per la maggior parte della gara. Il piazzamento finale è arrivato anche in seguito a qualche problema con le gomme scelte, che si sono usurate in fretta. Mancano ancora molte gare fino a Valencia, ma Petrucci sembra voler dimostrare fin da subito di essere al livello dei contendenti al titolo.