MotoGP, rubata la radiografia della gamba di Valentino Rossi

valentino rossi
@Instagram

La continua caccia di reliquie e cimeli dei grandi sportivi ha portato ad un episodio assurdo: protagonista la radiografia della frattura di Valentino Rossi

Una radiografia non è di certo un oggetto particolarmente appetibile per qualsiasi ladro. Tranne se la radiografia in questione ritrae la frattura di un nove volte campione del mondo di motociclismo. Stiamo ovviamente parlando di Valentino Rossi e della prima radiografia della sua frattura rimediata durante una uscita in Enduro il 30 agosto e custodita presso l’Ospedale di Ancona. Un infortunio che purtroppo ha fatto perdere la chance di correre a Misano e che ha compromesso di fatto la sua rincorsa al decimo titolo iridato.

E’ proprio dalla Procura della Repubblica di Ancona che è scattato un esposto per definire i contorni della vicenda. Sembra che sia stata pubblicata e poi velocemente rimossa, una foto sui Social che ritraeva la famigerata frattura, anche se già si diffonde la voce che si trattasse semplicemente di un fake ben elaborato grazie a qualche programma di foto ritocco. La notizia è stata diffusa dal Resto del Carlino, ed il colpevole del furto avrebbe sottratto l’immagine dall’Archivio Digitale dell’Azienda “Ospedali Riuniti”. L’indagine della Polizia Postale verte su uno dei 3000 dipendenti che tra il l’1 e 2 settembre era operativo in Ospedale, e sarebbe riconoscibile tramite la ricostruzione dell’accesso tramite password all’Archivio, operazione necessaria per entrare nelle cartelle riservate per ovvi motivi di privacy. La lastra oggetto dell’indagine sarebbe proprio la prima fatta nell’Ospedale di Urbino, al primo ricovero di Valentino Rossi dopo l’infortunio.