MotoGP Valencia, Marquez: «È stato uno dei Mondiali più belli»

Marquez-Valencia-MotoGP
@Honda ProRacing

Marc Marquez ha tagliato il traguardo in terza posizione portando a casa il suo sesto titolo mondiale a soli 24 anni, un vero fenomeno delle due ruote

Marc Marquez ha fatto il fenomeno durante tutto il weekend di Valencia, riuscendo a portare a casa il suo sesto titolo mondiale, dopo una stagione MotoGP da brividi che è rimasta aperta fino alla fine. Oggi Marquez ha gestito la gara in seconda posizione, commettendo un errore nei giri finali che lo ha visto salvarsi da una caduta ormai sicura ed ha chiuso il Gran Premio in terza posizione. Dopo il traguardo il pilota della Honda ha festeggiato con parenti, amici, membri del team e soprattutto con i numerosi tifosi presenti a Valencia: «La gara è stata davvero lunga, ho iniziato con calma facendo passare Zarco per non rischiare e ho cercato di non commettere errori anche se quando ho passato Zarco ho sbagliato, forse per la paura che si rifacesse sotto ma per fortuna sono riuscito a rimanere in pista. Non so come ho fatto a non cadere, sapevo che se avessi lasciato la moto avrei finito la gara a terra, dopo 27 cadute devo aver imparato qualcosa. Speravo che Dovizioso finisse la gara perché è un pilota che mi ha insegnato tanto soprattutto a livello mentale, ha un approccio diverso ed è stato bello lottare con lui, anche quando le cose non sono facili lui reagisce, ha una gran forza mentale. Se penso ai titoli vinti devo dire che quello del 2013 rimane il più bello ma questo è il secondo perché abbiamo lottato fino alla fine, è stato un mondiale combattuto e interessante». Queste sono state le dichiarazioni del campione del mondo MotoGP che continua così a scrivere la storia delle due ruote, diventando il pilota più vincente in relazione alla sua età, dato che a soli 24 anni ha ancora una lunga carriera davanti.