MotoGP Valencia, Zarco: «È stata dura, non potevo fare di più»

Zarco-Yamaha-Tech3-MotoGP
@Yamaha Tech3

Il pilota del team Yamaha Tech3 Johann Zarco ha concluso la gara di Valencia in seconda posizione alle spalle di Dani Pedrosa

Johann Zarco è il rookie dell’anno della MotoGP, un titolo che il pilota francese del team Tech3 si è guadagnato fin dai primi giri in Qatar, quando ha guidato il gruppo mostrando di non avere timori reverenziali o paure da affrontare piloti con molta più esperienza. La sua stagione è stata davvero sorprendente, così come la sua crescita e la sua gestione della moto che in tante occasioni è stata superiore alla Yamaha ufficiale. Zarco ha chiuso col sesto posto in classifica, con 174 punti e ben tre podi: una seconda posizione in Francia e a Valencia ed un terzo posto in Malesia. «Sono stato quasi tutta la gara in testa e non potevo fare di più, in alcune occasioni sono quasi caduto e quasi ho visto l’errore di Marquez ho capito che anche lui era al limite e che guidare era complicato. Dani mi ha superato ma sapevo di essere più forte in staccata solo che ho perso contatto e nel cercare di recuperare mi si è chiuso l’anteriore per l’ennesima volta quindi è finita così. Non sono riuscito a vincere ma è stato bellissimo perché ho dato il massimo ed è stata una bella stagione» ha dichiarato Zarco dopo il Gran Premio di Valencia. Il francese da martedì sarà in pista, come tutti i suoi colleghi, per i primi test della stagione 2018 e in tanti si stanno chiedendo come la Yamaha deciderà di aiutarlo, dato che la moto ufficiale di questa stagione ha mostrato di avere numerosi problemi e non sarebbe una giusta mossa farci salire Zarco il prossimo anno, dato che col suo talento si può pensare che in futuro abbia tutte le carte in regola per poter lottare per podi e soprattutto la vittoria, l’unica soddisfazione mancata in MotoGP nel suo anno d’esordio.