MotoGP, Valentino Rossi: «Non sono sorpreso del terzo posto»

Valentino Rossi riesce a conquistare un podio alla fine di un weekend difficile per lui ed il team, dimostrando così che il rinnovo è più che meritato

Dopo mesi e test di problemi irrisolti in casa Yamaha si intravede la luce: Valentino Rossi riesce a conquistare un bellissimo terzo posto, nonostante nei test e nel weekend la sua M1 non avesse dato certezze di essere ad un buon livello. Solo qualche giorno fa ha annunciato il suo rinnovo fino al 2020, proprio qui in Qatar: «Il rinnovo me lo hanno proposto per rispetto verso gli anziani (ride, ndr)». 

Rossi si è detto, però, sicuro che sarebbe stato veloce e nutriva un tiepido ottimismo sulla gara, nonostante un sabato a rilento: «Ieri non ero molto contento col bilanciamento, oggi abbiamo provato a rischiare e abbiamo trovato un ottimo setting. Sono contento del terzo posto perchè sapevo di poter andare forte. La partenza è stata chiave perchè era importante andare via con i primi».

La M1 2018, quindi, ha mostrato passi avanti rispetto al finale di stagione del 2017, migliorando particolarmente la ciclistica. I problemi dell’elettronica ormai non sono un mistero, ma Rossi non è rimasto sorpreso della sua prestazione: «Ho mantenuto delle linee più tonde per avere una migliore velocità in percorrenza ed evitare pattinamenti. Questa è una caratteristica ella moto di quest’anno, che si guida molto bene: è moto reattiva e veloce. Soffriamo ancora in accelerazione rispetto ai nostri rivali, lo dico da mesi. Sono riuscito a stare tutta la gara con Marc e Dovi, ma loro alla fine davano più gas. È lì che dobbiamo lavorare, sperando di giocarcela sempre».