Maverick Vinales, storia di un rider predestinato

maverick vinales

Maverick Vinales sarà uno dei gradi candidati al titolo 2018 insieme a Marquez e ha tutte le carte in gioco per diventare l’erede in Yamaha di Valentino Rossi

Tutti gli addetti ai lavori, si aspettano molto dal pilota di Girona, un futuro radioso. Sul fatto che Maverick Vinales sia uno dei talenti più cristallini in pista non vi è alcun dubbio, mentre non è affatto certo che possa competere con continuità al livello che tutti si aspettano. Di sicuro nonostante la giovane età, ha le idee chiarissime e una forte personalità, che lo contraddistingue da tutta la vita e che gli ha regalato il celebre soprannome di Top Gun. Ne è un esempio la scelta alla vigilia del GP di Sepang del 2012, in cui decise di non correre più, perché era convinto, che la sua squadra Avintia Racing non gli stesse fornendo una moto competitiva rispetto alla concorrenza. Il tutto avveniva mentre Vinales era in lotta per il titolo. La stessa forte personalità che hanno mostrato i suoi genitori nel chiamarlo Maverick, in omaggio al celebre protagonista del film Top Gun interpretato da un giovanissimo Tom Cruise. Anche se non di aerei, il piccolo Maverick è diventato lo stesso un pilota con abilità acrobatiche indiscutibili.

Da ricordare anche il suo forte legame con il suo ex compagno di Team nel 2014 Luis Salom, deceduto in seguito ad un terribile incidente al Montmelò, durante le libere del GP di Catalunya 2016. Vinales lo ha omaggiato con un casco e una grafica nella gobba della  tuta in suo onore ricordando più volte i loro duelli in Moto3 del 2013, in cui i due piloti spagnoli duellarono per il titolo poi vinto proprio da Vinales, in quello che rimane per ora il primo e unico trionfo iridato del pilota spagnolo. Semplice, perché il rider di Figueres è sempre stato abituato a bruciare le tappe.

Da segnalare anche il suo ottimo rapporto con Davide Brivio, suo Team Manager ai tempi della Suzuki e primo a credere nel suo talento tanto da portarlo in MotoGP. Il loro rapporto, nonostante il cambiamento di scuderia di Maverick, è rimasto invariato, con un rapporto di stima reciproca che nessuno ha mai nascosto o negato. In tanti hanno affermato che la scelta di Vinales di passare dalla Suzuki alla Yamaha a fine 2016 sia stata molto più sofferta e difficile di quanto si possa immaginare.

SUZUKI VINALES
@MAVERICK VINALES – SUZUKI RACING

L’anno scorso Vinales era stato la vera sorpresa dei test, dominando anche la prima parte di stagione per poi perdersi a pari passo con il grigiore della sua Yamaha, mentre quest’anno è apparso inizialmente amareggiato per i negativi tempi ottenuti nei test, salvo poi ritrovare fiducia. E’ troppo presto per ipotizzare bilanci sul 2018, ma la sensazione è che questa possa essere davvero la stagione della definitiva consacrazione per il rider spangolo. Volete sapere di più su Maverick Vinales? Ecco tutto quello che c’è da sapere su di lui.

ANAGRAFICA

Nome: Maverick Vinales Ruiz
Classe: MotoGP
Scuderia: Movistar Yamaha Racing
Data e luogo di nascita: 12/01/1995 a Figueres
Altezza: 1.71
Peso: 64 kg.
Nazionalità: Spagnola

CARRIERA

Una stagione in 125 nel 2011, due stagioni in Moto3 2012-2013, una in Moto2 nel 2014, tre in MotoGP dal 2015 a oggi apprestandosi a incominciare la sua seconda stagione in Yamaha.

PALMARES E TITOLI VINTI

Ha vinto nel 2013 il campionato Moto3.

CARATTERISTICHE

Punti di forza: Coraggio, tenacia, futuribile, talento puro, personalità, serietà.
Punti deboli: Discontinuo, un po’ acerbo, fumantino come carattere.
Segni particolari: Grinta e determinazione.
Pista preferita: Phillip Island in assoluto, Austin.

POTENZIALE

Insieme a Marc Marquez sarà il pilota da battere in futuro. Sfrutta ogni secondo di ogni singola sessione per affinarsi, per comprendere la moto, le traiettorie. Si accoda ai grandi maestri come Rossi e Lorenzo per carpirne i segreti e non rischia mai oltre il dovuto.

CURIOSITÀ

Stipendio: Maverick Vinales guadagna circa 1.5 milioni a stagione.
Soprannome: Top Gun
Statistiche: 89 gare e 20 vittorie, 51 podi e 16 pole.
Vita Privata: Figlio di Angel e di una mamma disabile per via di un incidente, motivo per cui è cresciuto con i nonni. Suo cugino Isaac è anche lui un pilota professionista in Moto2. Vive a Palau Saverdera, vicino a Figueres, paese in cui è nato. Durante la sua relazione con Kiara Fontanesi, si era trasferito da lei a Pontetaro, vicino a Parma. Per un anno e mezzo ha avuto una seria relazione con la campionessa italiana di Motocross, attuale fiamma di Scott Redding.
Hobby: Ama motocross, running, ciclismo, ginnastica e la pesca.
Sponsor: Movistar, Monster, Oakley, Arai Helmet, Alpinestars, Lang Gruppe e MV.
Sito ufficialewww.maverick25.com