MotoGP, test positivi per Yamaha in Malesia

Con i test privati Yamaha in Malesia si è concluso il 2017per i piloti della MotoGP che torneranno in pista a gennaio per i test invernali

Si sono tenuti in Malesia i test privati per i piloti Yamaha ufficiali Valentino Rossi e Maverick Vinales insieme al fiore all’occhiello del team team Tech3 Johann Zarco, una promessa per la MotoGP del futuro. I tre riders hanno testato in condizioni di asciutto e di bagnato e, grazie alle indiscrezioni pubblicate sui vari social media, hanno avuto modo di provare varie novità in vista della prossima stagione, anche se non è ben chiaro su quali aspetti simsiano concentrati.

A giudicare dalla foto di Vinales sembra che una delle maggiori decisioni da prendere sia quella dei telai, un aspetto che in questa stagione ha reso molto difficile il lavoro della Yamaha e di conseguenza anche la scelta del motore, un altro punto interrogativo che ha inciso sull’esito di numerose gare. Ogni pilota quindi ha avuto la possibilità di testare più versioni, cercando il miglior assetto per il proprio stile di guida e le proprie caratteristiche. Naturalmente ancora non sono state prese tutte le decisioni in merito alla strada da intraprendere in futuro e nemmeno se tutti e tre vorranno andare avanti in accordo oppure optando per soluzioni diverse.

Rossi, Vinales e Zarco, come tutti gli altri piloti MotoGP, fino al prossimo anno non potranno continuare con i test per lo sviluppo ma la Yamaha continuerà a lavorare, anche aiutata dai dati raccolti in Malesia, per assicurare la miglior moto possibile e riuscire così a competere per il titolo mondiale con le altre case, in particolare Honda e Ducati che si sono mostrate più competitive e costanti, tenendo vivo il campionato fino alla gara conclusiva di Valencia. In attesa di capire come andrà la prossima stagione, i piloti si godranno un po’ di meritato riposo.