MotoGP, Zarco: «Sono soddisfatto perché sto imparando a gestire il weekend»

Johann Zarco
@Yamaha Tech3

Johann Zarco ha commentato il suo sesto posto a Silverstone: «È stata una bella gara, sto imparando a gestire il weekend»

Johann Zarco a Silverstone ha chiuso la sua gara in sesta posizione, alle spalle di un concreto Jorge Lorenzo, il francese sembrava in grado di battere il pilota Ducati ma alla fine non è riuscito ad attaccarlo: «La corsa è stata bella, siamo stati tutti veloci e pensavo di poter battere Lorenzo ma sul finale lui ha tirato fuori un ritmo migliore. Il mio problema è stato all’inizio perché per superare Espargarò ho perso molto tempo ma sono comunque soddisfatto perché sono stato competitivo per tutto il weekend ed ho scelto anche il pneumatico migliore per il mio stile di guida. Mi serve solo un po’ di esperienza in più» ha dichiarato Zarco. Il francese continua ad essere il miglior rookie della stagione MotoGP 2017 e sta imparando anche come gestire al meglio i turni di libere per arrivare pronto alle qualifiche ufficiali, un passaggio in più rispetto a quando correva in Moto2 e non doveva preoccuparsi dei tempi fin dal venerdì.

Zarco a Silverstone non è riuscito a battere Lorenzo ma è arrivato davanti ad un altro campione come Dani Pedrosa: «Ho attaccato Jorge ma mi ha subito risposto, aveva un buon margine ed è scappato mentre Dani in questo weekend è stato meno costante ed ha avuto molti problemi con le gomme. In bagarre non è mai semplice ma alla fine sono riuscito ad essere veloce, sfruttando i miei punti forti». Zarco attualmente si trova sesto in classifica con 109 punti: gara dopo gara il rookie sta imparando a gestire ogni aspetto delle corse, dalle gomme alla benzina, fino alla gestione della potenza della sua MotoGP. Il team Tech3 non ha avuto un weekend semplice in Inghilterra a causa della caduta di Jonas Folger che ha avuto un problema ai freni: «Dopo la sua caduta ho fatto molta attenzione quando dovevo frenare per i giri successivi ma sulla mia moto funzionava tutto bene, mi è rimasta la preoccupazione per lui» ha detto il francese che adesso ha già in testa il Gran Premio di Misano dove l’obiettivo sarà tornare sul podio.