MXGP, Tony Cairoli a quattro punti dal titolo n°9!

TONY CAIROLI
@KTM - PH. RAY ARCHER

Tony Cairoli aveva la ghiotta chance di laurearsi campione del mondo per la nona volta nel weekend di gara degli USA, ma la festa è rimandata al GP d’Olanda, ad Assen

Vincere il nono titolo mondiale negli Stati Uniti avrebbe probabilmente avuto un sapore speciale. Ma Jeffrey Herlings non ha mollato un solo centimetro e per Tony Cairoli la festa è rimandata. Di preciso al prossimo fine settimana, quando si correrà il Gran Premio d’Olanda  MXGP ad Assen. Davvero ironico che proprio nel week end in cui mancherà in gara Valentino Rossi in MotoGP, il siciliano, che si laurerà con tutta probabilità campione del mondo, non riceverà tutta l’attenzione che un evento del genere meriterebbe. Un vero peccato che in Italia non siamo assolutamente in grado di apprezzare e valorizzare un campione come Cairoli, che in qualsiasi altro paese al mondo sarebbe trattato coma una leggenda dello sport. Invece probabilmente nella mattinata di lunedì, sarà difficile trovare una pagina intera di un qualsiasi quotidiano dedicata all’ennesima impresa del campione siciliano. Perchè anche se il Gran Premio degli USA è andato a Herlings, Tony Cairoli si è reso protagonista di una gara incredibile, facendo appassionare chiunque con una rimonta spaziale in Gara 1 e dimostrando per l’ennesima volta che il Re è lui.

Certo, questa seconda parte di stagione di Herlings fa capire che per il 2018 il nostro Cairoli avrà un avversario in più per la rincorsa al titolo, ed anche le ottime prestazioni di Gajser confermano quanto detto e ricordano che lo sloveno tornerà presto a graffiare. Ma adesso concentriamoci sul 2017, sulla stagione magica e praticamente perfetta per il campione siciliano. Cairoli aveva messo le mani sul titolo già durante la seconda frazione a Jacksonville, una frazione dominata per oltre metà gara. Poi un errore ha spalancato le porte a Herlings, autore di una prova magistrale negli States, conclusa con un secondo posto in Gara 1 alle spalle dell’eroe di casa Tomac, e la vittoria nella seconda frazione e nel GP.

tony cairoli
@ktm

Adesso il vantaggio di Cairoli è di 96 punti ed in palio ci sono solo 100 punti da assegnare nelle prossime due tappe che chiudono la stagione. Mancato il primo Match Point, la trasferta in Olanda e l’obiettivo titolo saranno una vera passeggiata per l’italiano, destinato a festeggiare nello stesso impianto che ospita la MotoGP, la conquista di un nono titolo iridato che ha un sapore davvero speciale.

Classifica Gara 1 Gran Premio MXGP Usa:

1 Tomac, Eli USA AMA Kawasaki
2 Herlings, Jeffrey NED KNMV KTM
3 Cairoli, Antonio ITA FMI KTM
4 Gajser, Tim SLO AMZS Honda
5 Nagl, Maximilian GER DMSB Husqvarna
6 Anstie, Max GBR ACU Husqvarna
7 Coldenhoff, Glenn NED KNMV KTM
8 Bobryshev, Evgeny RUS MFR Honda
9 Desalle, Clement BEL FMB Kawasaki
10 Van Horebeek, Jeremy BEL FMB Yamaha

Classifica Gara 2 Gran Premio MXGP Usa:

1 Herlings, Jeffrey NED KNMV KTM
2 Cairoli, Antonio ITA FMI KTM
3 Tomac, Eli USA AMA Kawasaki
4 Paulin, Gautier FRA MCM Husqvarna
5 Strijbos, Kevin BEL FMB Suzuki
6 Anstie, Max GBR ACU Husqvarna
7 Gajser, Tim SLO AMZS Honda 4
8 Desalle, Clement BEL FMB Kawasaki
9 Van Horebeek, Jeremy BEL FMB Yamaha
10 Coldenhoff, Glenn NED KNMV KTM

Classifica generale campionato MXGP 2017:

1 Cairoli, A. ITA KTM 673
2 Herlings, J. NED KTM 577
3 Paulin, G. FRA HUS 545
4 Desalle, C. BEL KAW 544
5 Gajser, Tim SLO HON 485
6 Febvre, Romain FRA YAM 441
7 Van Horebeek, J. BEL YAM 400
8 Nagl, M. GER HUS 390
9 Coldenhoff, G. NED KTM 377
10 Bobryshev, E. RUS HON 366