La pioggia rovina i test Moto2 in Qatar: giovedì di nuovo in pista per l’inizio della stagione

test qatar moto2
@MARC VDS TEAM

La pioggia blocca i piloti Moto2 nei box. Nakagami è stato il più veloce seguito da Franco Morbidelli, in forma come nei test di Jerez della scorsa settimana

Il maltempo ha rovinato i test in Qatar per i piloti di Moto3 e Moto2, inficiando gran parte delle sessioni di questi tre giorni. Solo il motomondiale ha la capacità di far piovere nel deserto e speriamo che non sia un antipasto di ciò che ci aspetterà nei prossimi mesi, visto che lo scorso anno molti Gran Premi furono rovinati da un meteo pazzo ed instabile.
Venerdì è stata una giornata da buttare per quanto riguarda le prestazioni con la Moto2 impossibilitata a girare, anche perché la Dunlop non ha portato gomme da bagnato a Losail e scendere in pista con le slick era troppo pericoloso ed anche inutile ai fini dei tempi e dei riferimenti da cercare.
Sabato invece la situazione è cambiata e i piloti sono scesi in pista per i tre turni previsti, prendendo finalmente confidenza col tracciato dove tra pochi giorni si aprirà la stagione 2017: il più veloce è stato Takaaki Nakagami sulla Kalex del team Idemitsu Asia con un 2’00″187, il giapponese ha fatto un passo avanti rispetto ai test a Jerez. Alle sue spalle, nella classifica combinata, troviamo i due piloti del team Marc VDS in posizioni opposte rispetto a pochi giorni fa, con Franco Morbidelli davanti ad Alex Marquez. L’italiano ha mostrato di avere un passo costante in condizioni e piste differenti, segno di una forma perfetta per l’inizio del Mondiale.

Buoni anche i test di Miguel Oliveira con la KTM che ha chiuso col quinto tempo, tenendo alte le prestazioni della Casa austriaca mentre il suo compagno di team Brad Binder ancora non ha ingranato con la nuova categoria chiudendo 21°. Tornando ai piloti italiani la situazione appare meno rosea con Luca Marini al 15° posto, Francesco Bagnaia 19°, Mattia Pasini 20°, Simone Corsi 22°, Lorenzo Baldassarri 26°, Andrea Locatelli 31° e Stefano Manzi 32°.

Il poco tempo a disposizione ha reso difficile il lavoro dei piloti in pista, visto che domenica pomeriggio la pioggia è tornata a cadere sul tracciato di Losail, impedendo così di migliorare le prestazioni e anche di limare i tempi testando le ultime novità. Tutto rinviato a giovedì, quando per la Moto2 si aprirà la stagione 2017 con i primi due turni di qualifiche…meteo permettendo.

Questa la classifica combinata dei tre giorni di test: