Raffaele De Rosa campione Superstock a Jerez

Raffaele De Rosa Althea

L’italiano De Rosa conquista il suo primo titolo in Superstock sul tracciato spagnolo di Jerez de la Frontera. Leandro Mercado costretto al ritiro ancor prima di cominciare la gara

Si è concluso il Campionato STK1000 sul tracciato spagnolo di Jerez con la vittoria del cileno Maximilian Schleib che in sella alla sua BMW del team GraphBikes Easyrace ha condotto una gara perfetta, senza sbavature con una costanza nei tempi che giro dopo giro gli ha fatto prendere un buon margine dal gruppetto degli inseguitori.  A pochi giri dal termine Lucas Mahias in sella alla Yamaha del Team Pata si è ricongiunto al pilota BMW, tentando il sorpasso all’ultima curva, ma Maximilian ha avuto la meglio vincendo di prepotenza sul rettilineo di arrivo  grazie all’incredibile accelerazione del motore della sua BMW. Arriva terzo  sul traguardo il pilota turco Toprak Razgatlioglu in sella alla Kawasaki del Team Puccetti Racing che ha regalato  grande spettacolo durante la gara, effettuando  dei bellissimi sorpassi in staccata.

Raffaele De Rosa (Team BMW Althea) arriva quinto sotto alla bandiera a scacchi dietro a Roberto Tamburini, sull’Aprilia RSV4 RF, e sorpassando durante l’ultima tornata Riccardo Russo in sella alla Yamaha del Team Pata. De Rosa si aggiudica così meritatamente e con grande soddisfazione il suo primo titolo STK1000, con 4 punti di vantaggio sul pilota argentino. Il pilota ha dedicato il titolo a tutta la sua famiglia e al suo Team BMW Althea che gli ha consentito di guidare un gran mezzo che lo ha portato fino al raggiungimento di questo grande traguardo.

Sfumano prima della partenza le speranze di vincere il mondiale per Leandro Mercado (Team Ducati Aruba.it Junior) che durante il giro di ricognizione accusa dei gravi problemi alla moto.  Motore spento a causa del tubo della benzina sfilato, lasciando il pilota a piedi. L’alfiere argentino ha accusato diverse difficoltà durante il weekend nella ricerca del settaggio migliore per la sua Ducati Panigale non riuscendo però a brillare come avrebbe voluto. Tati si è rifugiato nel suo box, costretto a guardare la gara dai monitor nella speranza che il pilota BMW non riuscisse a conquistare abbastanza punti per batterlo. Raffaele De Rosa ha avuto quindi la possibilità di vincere il mondiale senza troppe preoccupazioni, ma rimane comunque l’amarezza per questo mancato confronto in pista tra gli alfieri BMW e Ducati per aggiudicarsi il titolo.

Chiudono la top ten Marco Faccani del Team Triple-M Racing che arriva settimo, Michael Rinaldi del Team Aruba.it Junior si piazza in ottava posizione, la nona posizione è appannaggio di Kevin Calia in sella alla Aprilia del Team Nuova M2 Racing, mentre chiude la top ten di questa ultima gara di campionato Alessandro Nocco in sella alla Aprilia del team Nuova M2 Racing.

L’appuntamento è per la stagione 2017 dove Tati Mercado cercherà sicuramente di conquistare il titolo perso quest’anno. La lotta sarà serratissima: sono tanti piloti nel mondiale STK1000 pronti a far esplodere il loro grande talento.

1 COMMENTO