Rossi licenzia Marquez: basta al merchandise di Marc

Dopo il mesto epigolo della stagione 2015 di MotoGP, Rossi ha scelto di interrompere il rapporto commerciale che lo legava a Marc Marquez

Dal prossimo anno Marc Marquez non avrà più il merchandise ufficiale prodotto dalla VR46, l’azienda del pilota di Tavullia che gestisce il merchandising di venti piloti (tra cui Alex Marquez, Andrea Iannone e Dani Pedrosa) con un fatturato di 12.5 milioni di euro. Secondo il Corriere della Sera la VR46 Racing Apparel ha infatti deciso di interrompere il suo rapporto commerciale con il pilota spagnolo. La società del Dottore gestiva la vendita di gadget, magliette e cappellini di Marquez ma dopo quanto accaduto in pista a Valencia, Rossi ha deciso di scaricarlo. Incalzato in conferenza stampa, quando gli hanno chiesto se avrebbe mantenuto l’accordo economico, ha risposto: “Ma secondo voi?”.

Valentino si è sentito tradito dal Cabroncito ed è stata una reazione ragionevole dopo il comportamento dello spagnolo in pista a Phillip Island, Sepang e Valencia, dove ha spalleggiato e favorito Lorenzo nella corsa al titolo 2015. Questo episodio si aggiunge ad altri rapporti commerciali che si sono interrotti in questi giorni, come l’azienda italiana Sector ha fatto con Jorge Lorenzo e la Gas con lo stesso Marquez.