Sbk Jerez, FP3: Marco Melandri firma le ultime libere

MELANDRI ARAGON LIBERE
@DUCATI

Terzo turno di libere che parla italiano con il binomio Melandri-Ducati davanti a tutti. Rea accusa qualche problema di gomme sul finale di sessione

Dopo la nebbia del primo mattino che ha bloccato il programma normale, finalmente le ultime libere della Superbike prima della Superpole possono prendere il via con Melandri che scrive il suo nome in testa alla classifica finale davanti al campione in carica Jonathan Rea. Programma che proseguirà alle 10.30 con la Superpole. Marco Melandri con la sua Ducati firma il miglior tempo della sessione in 1’40″647 confermando il grande feeling con il tracciato andaluso nonostante qualche problemino nelle libere di ieri con il motore. Al secondo posto Jonathan Rea con 1’40″819 che però si è dovuto fermare a 3′ dalla fine del turno per un consumo anomalo della gomma anteriore sulla sua Kawasaki. Terzo è Chaz Davies in 1’41″018 che paga quasi 4 decimi dal suo compagno di box Melandri. Buon turno, pur di soli 10′, per il gallese che ha ancora qualche piccolo problema dopo aver saltato quasi tutta la sessione di ieri pomeriggio. Molto bene le Yamaha di Lowes e Van Der Mark dietro al gallese di Ducati in quarta e quinta posizione. Finale di stagione in continuo crescendo per i due piloti del team Yamaha verso un 2018 importante per la Casa dei Tre Diapason.

Solo sesto invece Tom Sykes ad oltre 8 decimi da Melandri e davanti a Camier (1’41″514), Torres (1’41″716), Ramos (1’41″768) e Savadori che chiude la top 10 con il crono di 1’41″805. Per Camier problemi anche con il trasponder sulla sua MV. Curioso come fino alla P7 di Camier solo 7 piloti siano racchiusi in meno di 1″, da Torres in poi si va oltre il secondo di distacco da Marco Melandri, segno del tempone fatto segnare dal ravennate nel turno di questa mattina.

Dopo Savadori troviamo Fores con 1’41″891, ad 86 millesimi dall’Aprilia numero 32. Poi Laverty, Mercado, Andreozzi, Guintoli, meglio ieri rispetto a queste FP3, terzetto di italiani con De RosaGiuglianoRusso, Jezek, Badovini, Takahashi e Schmitter con la Suzuki a chiudere.

Alle 10.30 e 10.55 le due sessioni di Superpole mentre alle 13 è il turno della prima gara di questo weekend andaluso