SBK, Rea e Sykes suonano la carica per Portimao

SBK Donington libere
@KAWASAKI

Le parole dei due protagonisti della Kawasaki SBK che questo weekend scenderanno in pista per l’appuntamento sulla pista di Portimao

Torna la Superbike questo weekend, dopo tre settimane di pausa i piloti scenderanno di nuovo in pista in occasione della gara sul tracciato portoghese di Portimao, dove proseguirà l’acceso duello tra Kawasaki e Ducati. In occasione degli ultimi Gran Premi il leader della classifica Jonathan Rea ha dato spettacolo in bagarre con Chaz Davies, ma ormai il vantaggio del britannico è ampio, tanto da far pensare ad un Mondiale chiuso. Resta la possibilità di vedere belle gare, lottate fino all’ultima curva: su questa pista i piloti Kawasaki hanno dimostrato di essere competitivi, dato che si adatta alle caratteristiche di una moto che mostra di avere ben pochi punti deboli. Rea a Portimao trionfò nel 2015 mentre Tom Sykes nel 2012 e nel 2014, i dati storici prospettano una gara che potrebbe essere un testa a testa per i compagni di squadra sulla pista portoghese. In più Sykes, in caso di Superpole, raggiungerebbe il record di Troy Corser, un importante riconoscimento che non vorrà mancare. Ecco le sensazioni dei due protagonisti, pronti per un appuntamento tra i più attesi della stagione.

«Sono felice di tornare a Portimao questo fine settimana perché è un weekend di gara che mi piace veramente: il circuito è divertente ma negli ultimi anni la pista è diventata molto sconnessa. Sarà molto importante ottimizzare il nostro set up per essere competitivi su tutta la pista ma parto con buone sensazioni anche grazie ai test effettuati a metà stagione. Ho trascorso gli ultimi giorni qui in Portogallo con la mia famiglia, godendo del bel tempo di Algarve e concentrandomi su quello che è un Gran Premio molto importante per me: il nostro obiettivo è quello di cercare di vincere due gare», ha dichiarato Jonathan Rea.

«Non vedo l’ora di tornare in sella e ottenere risultati positivi, abbiamo avuto un’altra pausa estiva dopo la Germania, quindi ho avuto il tempo di riflettere sull’anno e sento che sta andando bene. Ho bisogno di lavorare su alcuni aspetti e, sinceramente, so che sono in grado di poter dare di più. Al momento sto lavorando per cercare di cambiare il mio stile di guida e ottenere di più dalla mia moto. Continueremo a lavorare su questo. Portimao è una pista che mi piace e dove ho avuto un certo successo, ma il circuito stesso è ormai sconnesso: sono comunque felice di tornare in pista, soprattutto dopo aver trascorso tanto tempo lontano dalla pista dopo la gara in Germania», queste le parole di Tom Sykes.