SBK Misano Superpole: Il commento di Sykes, Rea e Melandri

SBK MISANO INTERVISTE
Ph. Giandomenico Papello

La schieramento di partenza è stato completato, e a partire davanti a tutti sono Tom Sykes, Jonathan Rea e Marco Melandri che commentano così le loro prestazioni in qualifica

Ci pensa Marco Melandri a tenere alta la bandiera italiana sulla griglia di partenza nel gran premio di casa, qualificandosi in terza posizione, al fianco delle due verdone. Marco ieri non si trovava benissimo sul giro secco ma oggi ha ribaltato i pronostici sul suo conto e commenta così la sua qualifica: «Stiamo lavorando bene e oggi abbiamo migliorato ancora la moto ma continuo a faticare nel primo settore, mentre in altri vado molto bene. Dobbiamo continuare a lavorare in questa direzione e cercare di fare qualche altra modifica per migliorare un pò le aree critiche, nella speranza di riuscire a tenere botta al treno delle Kawasaki il più a lungo possibile in modo da rendergli la vita difficile in gara»

Ph. Giandomenico Papello

Il campione del mondo Jonathan Rea invece si deve accontentare del secondo posto in griglia di partenza al fianco del suo compagno di squadra Sykes che sembra essere veramente in forma durante questo weekend, anche se sul passo il numero 1 della Kawasaki ha dimostrato di potersela giocare fino alla fine. Johnny commenta così la sua qualifica: «Le condizioni della pista sono migliorate, anche se la temperatura è un pò aumentata. Sono sicuro che dovrò vedermela con le Ducati di Melandri e di Chaz, ma sicuramente dovrò lottare anche con Tom che questo weekend è in gran forma. La gara non sarà facile, ma parto per lottare per la vittoria perchè ho un buonissimo passo di gara»

Il poleman Tom Sykes si presenta al parco chiuso molto soddisfatto della sua prestazione e con delle sensazioni molto buone in vista dell’imminente gara. Ecco il suo commento: «Sono contentissimo per questa qualifica, anche se le condizioni della pista non sono buone come lo erano nei test. In sella mi trovo molto bene e devo dire che la moto si è comportata benissimo con le gomme da qualifica, ma credo che la situazione in gara sarà un pò più complicata sia per la distanza che per le temperature, ma saremo lì a giocare per la vittoria sperando di poter confermare la posizione conquistata in qualifica. »