SSP Jerez, Caricasulo va fortissimo ed è in pole davanti a Cluzel

FEDERICO CARICASULO JEREZ SSP
@YAMAHA

Pole italiana anche in Supersport con Federico Caricasulo davanti a Cluzel mentre Mahias è quinto dopo una caduta

Italia davvero on fire in questo sabato del Gran Premio di Spagna del Mondiale Superbike a Jerez. Dopo Melandri che ha firmato le FP3, la Superpole e stava guidando gara-1 fino a 4 giri dalla fine, è toccato a Federico Caricasulo prendersi la pole della gara di domani davanti al francese Jules Cluzel. Ottimo momento di forma del team Yamaha ufficiale in Supersport. Dopo Lucas Mahias che ha dominato tutti i turni di libere, è Federico Caricasulo a prendersi la pole. Grande prova dell’italiano che ha fermato il cronometro sul tempo di 1’43″285, lontano però dai tempi di Sofuoglu dell’anno scorso. Secondo posto per il francese Jules Cluzel che ferma il cronometro a 49 millesimi dalla Yamaha numero 64. Ottimo il feeling del francese con la pista spagnola e questo crono ne è la conferma e domani Jules sarà della partita per vincere la gara. La prima fila è chiusa dal sudafricano Sheridan Morais con la Yamaha del Kallio Racing.

Seconda fila con la MV di Jacobsen, la Yamaha ufficiale di Mahias leader del mondiale e vicino a vincerlo, e la Kawasaki del team Puccetti di Anthony West proveniente dalla SP1. Terza fila tutta italiana con Canducci, seconda Kawasaki Puccetti in griglia, Lorenzo Zanetti, MV Factory Vamag e Christian Gamarino, Honda Evan Bros. Quarta fila con Niki Tuuli, Kyle Smith, proveniente come West dalla SP1 e Stapleford con la Triumph. Dodici piloti racchiusi in meno di 1″ ma solo 8 piloti sul piede del 43 poi tutti 44 per gli altri 4 piloti della SP2.

Seguono poi Zaccone e Soomer in lotta per il titolo europeo, Hartog, Rea, Hill, Bassani, Baldolini alla seconda gara con Yamaha, Okubo, Bergman, Khairuddin, Watanabe, Van Sikkelerus, Cardelus, Sebestyen, Pons, Calero, Epis, Scheib, Scarcella e Coghlan a chiudere la lista dei qualificati.

Domani alle ore 9.00 il warm up ed alle 11.30 la gara della Supersport che forse assegnerà già il titolo 2017.