Storie e protagonisti della 24 Ore di Le Mans

Le auto e i piloti della corsa endurance più famosa del mondo: la 24 Ore di Le Mans giunge all’83° edizione

Nel corso della sua lunga storia non ha mai perso il suo fascino. Tuttora rimane la gara più emozionante del mondo dell’automobilismo a cui nessuno vuole mancare. Questo vale anche per i grandi campioni. E’ la 24 Ore di Le Mans: la gara più importante del campionato del mondo endurance ed è organizzata della FIA per le vetture prototipo e granturismo. Rimangono famose le partenze a Le Mans con le auto schierate su un lato della pista e i piloti che dal lato opposto corrono verso la propria vettura quando la bandiera francese segna il via alle 15. Tradizione spettacolare ma pericolosa e la regola cambierà successivamente per motivi di sicurezza nel 1970. Il circuito è un semipermanente di 13 chilometri che è stato modificato negli ultimi quarant’anni per adattarlo alle diverse corse.

Ma chi è che vince a Le Mans? La vittoria viene assegnata alla vettura che ha percorso la distanza maggiore in 24 ore continuate. L’Albo d’Oro vede in testa la Porsche con 16 vittorie seguita da Audi e Ferrari rispettivamente con 13 e 9 successi.  La Porsche è tornata nella serie la scorsa stagione dopo 16 anni di assenza e punta alla vittoria nutre e può contare su piloti del calibro di Nico Hulkenberg e Marc Webber che ha all’attivo nove successi in Formula 1. Ma la candidata numero uno al successo è l’Audi, forte di 13 trionfi nelle ultime 15 edizioni.

2 Commenti