La Ferrari forte davvero nel 2017? Sembra di si!

TEST F1 BARCELLONA
@RED BULL MEDIA HOUSE

La stagione F1 è entrata nel vivo ed i primi test hanno lanciato segnali importanti. La Ferrari è in forma, mentre continua la crisi McLaren

Quella che Partirà a Melbourne il 26 Marzo sarà una stagione caratterizzata da molte novità che abbiamo seguito con grande interesse nei 4 giorni di test a Barcellona conclusi la scorsa settimana. La Pirelli ha portato i nuovi “Gommoni che dovranno fornire miglioramenti cronometrici decisamente sensibili e sia con le slick che con le full-wet non ci sono stati problemi. La Ferrari ha concluso con un Raikkonen in testa alla classifica dell’ultimo giorno riportando i sorrisi nel team di Maranello che può essere soddisfatta del battesimo della SF70H.

Finalmente, dopo troppi anni, ritroviamo un pilota Italiano nelle classifiche della Formula Uno. Antonio Giovinazzi è infatti salito due volte sulla Sauber al posto di Pascal Wehrlein ottenendo ottimi riscontri. Il terzo pilota Ferrari si è trovato subito a suo agio sia con le gomme solck che con le rain. Il 2017 è anche l’anno che vede l’assenza del campione del mondo Rosberg che ha lasciato la sua Mercedes a Bottas, ottimo primo nel computo generale dei 4 giorni di prove. Il campione del mondo si è anche presentato a Barcellona per salutare gli ex compagni dopo questa incredibile decisione che ha creato reazioni notevoli e spesso opposte. Sicuramente l’abbandono del trono iridato da parte di Rosberg ci conferma l’incredibile pressione a cui sono sottoposti questi grandi piloti in lotta per il mondiale.

Chiudiamo con un punto interrogativo per i risultati delle Red Bull che hanno girato con le loro Power Unit sotto potenziate per non avere problemi di affidabilità in questo debutto stagionale. Negativo invece il debutto delle McLaren Honda che erano attese alla riscossa finale dopo tre anni di collaborazione con la casa di Woking. Invece da Barcellona non sono arrivati segnali positivi per la stagione ormai alle porte e Alonso ha bocciato la MCL32 che ha accusato problemi strutturali seri e importanti.