Tom Sykes detta il ritmo a Jerez

tom-sykes-jerez-2016

La Kawasaki vola con Tom Sykes, che segna il miglior tempo del venerdì a Jerez. Chaz Davies è vicinissimo, mentre Jonathan Rea è solo nono. Distacchi molto contenuti e ben quindici piloti in un secondo

Tom Sykes recita la parte della lepre nel venerdì di Jerez, regolando Chaz Davies grazie ad un vantaggio risicatissimo, di appena 0,038 secondi sul traguardo. Questo distacco trasmette il livello di competitività espresso dalla SBK in Spagna, in una sessione che ha visto addirittura quindici piloti nello spazio di un secondo. Un’ottima notizia per lo spettacolo, che si preannuncia elevatissimo in questo weekend di gara.

Alle spalle della Kawasaki e della Ducati si piazza la Yamaha di Alex Lowes, che trova lo spunto per agguantare la prima fila virtuale e dimostra di essere fisicamente al top dopo i problemi di Aragon. Quarto finisce Michael Van Der Mark, che probabilmente ha apprezzato in modo particolare gli evidenti miglioramenti della Yamaha R1 che rappresenta la sua prossima cavalcatura nel mondiale.

Quinto e molto vicino al top si piazza Xavi Fores, che dopo aver fatto sua la sessione del mattino, si conferma velocissimo e spera di regalare entusiasmo ai tifosi spagnoli presenti in circuito. Chiude la seconda fila la seconda Yamaha del team Crescent, con Guintoli che precede Nicky Hayden e Leon Camier. Solo nono il campione del mondo Jonathan Rea, che chiude davanti a Davide Giugliano. I due potevano diventare vittime illustri della tagliola SP1, ma sono riusciti a strappare un accesso diretto alla Sp2 nonostante un venerdì difficile.

Questa la classifica delle FP a Jerez:

fp2-jerez