MotoGP, Rossi non si nasconde: «Non avrei vinto neanche senza frattura»

VALENTINO ROSSI
@YAMAHA

Valentino Rossi analizza con estrema sincerità la sua stagione 2017 in MotoGP con la Yamaha, tra problemi, infortuni e maltempo

La fine del Mondiale MotoGP 2017 è il momento adatto per analizzare la stagione appena passata e pensare a cosa lavorare per migliorare nel futuro, cosa che in casa Yamaha appare più importante che mai, visti tutti i problemi mostrati in gara. Valentino Rossi ha parlato di questo tema recentemente, dopo il Gran Premio di Sepang che lo ha visto chiudere in settima posizione senza mai riuscire ad essere davvero competitivo. «Avevamo bisogno di fare un buon risultato, perché credo che quest’anno non siamo mai riusciti a fare due gare di fila molto bene. Come a noi, è successo anche a tanti altri. Siamo stati un po’ sfortunati, perché per me sull’asciutto eravamo competitivi: potevo fare una bella gara e lottare per il podio. Sull’acqua sappiamo che abbiamo un po’ di problemi. Venerdì ero sesto e oggi abbiamo provato a cambiare completamente la moto, ma i problemi sono rimasti sempre gli stessi. E’ stata veramente una gara difficile, perché non abbiamo grip dietro quindi non possiamo aprire mai il gas. Hai la sensazione che appena provi a fare qualcosa in più cadi. Quindi ho cercato di rimanere concentrato e di portare a casa dei punti, chiudendo settimo» ha dichiarato Rossi, che ha parlato anche dell’infortunio in allenamento prima della gara di Misano, eventi che gli ha definitivamente impedito di lottare per il titolo mondiale.

«Non avrei mai potuto lottare per il titolo, neanche senza gamba rotta. Durante questa stagione non sono stato abbastanza forte, su alcuni aspetti siamo indietro rispetto agli altri e anche se siamo migliorati la stagione è stata veramente difficile» ha concluso Rossi. Un’annata, quella della Yamaha, iniziata con il dominio di Maverick Vinales è proseguita con entrambi i piloti ufficiali alle prese con una moto spesso impossibile da gestire, centro per gran parte della stagione entrambi sembravano in grado di lottare per il campionato ma le parole di Rossi oggi fanno capire che la situazione era più grave di quanto mostrato all’esterno.