MotoGP, Graziano Rossi: «Nel test Valentino aveva male alla gamba»

Graziano Rossi
@IMAGEPHOTOAGENCY

Graziano Rossi, il papà di Valentino, colto di sorpresa come tutti dal test in moto a Misano fatto dal figlio ieri a poco dall’infortunio: «Non sapevo nulla, ma non ha ancora deciso»

Il test in sella alla Yamaha R1 effettuato da Valentino Rossi ad appena 18 giorni dalla frattura di tibia e perone sta facendo scalpore per la rapidità record con cui il 9 volte Campione del Mondo sta tentando di ritornare in forma. Come se le 38 primavere sulle spalle non pesassero per la rigenerazione del suo fisico, come se fosse Superman. La prova sul tracciato di Misano era prevista per la giornata di oggi, ma Valentino ha ulteriormente colto tutti di sorpresa anticipandola ancora di un giorno, a ieri. La notizia ha preso in contrattempo giornalisti e tifosi, da vero fenomeno della velocità quale è il suo protagonista, e perfino le persone più vicine al ‘Dottore’; come veniamo a sapere con stupore da suo padre Graziano, anche lui ex motociclista degli anni ’70 e ’80, che a Motorsport.com ha così esordito prima di dare informazioni sulla situazione del figlio: «Mi sono informato perché non ne sapevo nulla. Vale ha percorso solo sette o otto giri sulla pista di Misano prima che iniziasse a piovere. Mi hanno detto che ha sentito molto dolore alla gamba destra, ma non ha capito in così pochi giri se è in grado di anticipare il ritorno in MotoGP ad Aragon oppure no».

IL MOTIVO DEL CAMBIO DI PROGRAMMA DEL TEST – Graziano Rossi sa poi anche fornire la spiegazione del perché il test abbia subito un improvviso cambio di programma, dal martedì al lunedì (e adesso sappiamo grazie a Yamaha che continueranno anche fino al mercoledì, giorno in cui ci sarà la decisione definitiva in merito alla partenza del numero 46 per Aragon o meno): «Il test era programmato per domani, ma le previsioni meteo dicono che pioverà per cui il programma che era stato stilato per martedì è stato anticipato a oggi (l’intervista è di ieri 18 settembre, ndr). Il fatto al momento è che non c’è un responso e non c’è una decisione. L’idea è di tornare a Misano Adriatico domani (oggi 19 settembre, ndr), sperando che ci sia un momento in cui la pioggia possa dare tregua e Valentino e possa tornare in pista per capire se è possibile rischiare la trasferta ad Aragon, oppure no».

AD ARAGON PER CERCARE LA RIVINCITA SUL TRIONFATORE DI MISANO MARQUEZ A CASA SUA – La settimana che conduce al 14° Gran Premio del campionato 2017 del Motomondiale è appena iniziata, e Rossi sembra volerla sfruttare a pieno per capire se sarà fattibile l’impresa del ritorno alle corse dopo una sola gara saltata. Proprio quella andata in scena sulla pista romagnola dove ora lui in solitaria si sta riprendendo il suo mestiere di pilota, per ora a fari spenti, ma con la speranza di poter tornare a sfidare in modo competitivo quel Marc Marquez che ha vinto a casa sua approfittandone dell’assenza e allungando da leader in classifica a +42 punti. E ritornare ad Aragon, la tana dello spagnolo della Honda, sarebbe la rivincita perfetta.