Valentino Rossi di un altro pianeta a Motegi: pole!

@YAMAHA RACING

Valentino Rossi conquista una pole stratosferica a Motegi, davanti a Marc Marquez che commette due errori. Terzo Jorge Lorenzo

Valentino Rossi stupisce tutti e conquista una pole stratosferica a Motegi, unico a scendere sotto il muro del 1.44. Il Dottore è stato protagonista di una seconda parte di Q2 incredibile, attaccando Marc Marquez che in quel momento stava dominando la sessione.

Rossi ha sfruttato la scia di Maverick Vinales per segnare due passaggi velocissimi negli ultimi minuti di qualifica, e grazie a questa, porta a quota tre le pole position conquistate nel 2016.

Il Cabroncito doveva correre in difesa, senza pensare ad attaccare nel weekend di Motegi. Ma questa strategia non fa parte del DNA di Marc Marquez, che stabilisce un riferimento incredibile nelle qualifiche sul tracciato di proprietà della Honda. Lo spagnolo ha dominato la prima parte della sessione di qualifica Q2 dopo aver martellato per tutto il turno su un ritmo inavvicinabile per chiunque.

marc marquez motegi
@HONDA RACING CORPORATION

 

Quando è giunto il momento di sferrare l’attacco decisivo, Marquez si è accodato a Valentino Rossi ma ha commesso due piccoli errori che non gli hanno permesso di migliorare il proprio riferimento, e l’hanno costretto in seconda posizione in griglia.

Jorge Lorenzo completa la prima fila, incassando un distacco di tre decimi dal compagno di team in pole nonostante la condizione fisica non al top, e precede il suo prossimo compagno di box. In quarta posizione c’è infatti un tonico Andrea Dovizioso, che apre la seconda fila con una Ducati in forma a Motegi.

Un vero peccato la caduta a fine sessione di Cal Crutchlow, che dopo aver segnato il quinto tempo non è stato in grado di migliorare a causa di questa scivolata che non ha fortunatamente avuto conseguenze fisiche per il britannico del team LCR.

A chiudere la seconda fila c’è un sorprendente Aleix Espargaro, che riesce a regolare il compagno di team Maverick Vinales, cosa rara in questa stagione 2016. I due piloti Suzuki precedono l’ottimo Hector Barbera, ottavo al debutto in qualifica con la Desmosedici e sempre più entusiasta di questa chance nel team Factory di Borgo Panigale.

Pol Espargaro chiude la terza fila e precede i duellanti del team Pramac, che continuano l’aspra battaglia per aggiudicarci una GP17 nella prossima stagione. Danilo Petrucci è riuscito a precedere Scott Redding per meno di cinque centesimi di secondo. Dodicesima piazza per Alvaro Bautista, che conferma i progressi di Aprilia ma non riesce a fare nessun giro cronometrato a causa di una caduta nei primi metri della sessione.

Questa la classifica della Q2 di Motegi:

q2-motegi