Tom Sykes conquista gara 1 a Donington

sykes-donington-sbk-2016

Donington ha mostrato che anche i due grandi protagonisti della stagione possono sbagliare. L’alfiere della Ducati Davies finisce a terra mentre il campione del mondo Rea è incredibilmente terzo nonostante problemi al cambio

Tom Sykes riesce a completare il sabato perfetto, vincendo la gara di casa a Donington dopo un bellissimo duello con Davide Giugliano. Di solito sono i due rispettivi compagni di team di questi due piloti e lottare per la vittoria, ma in questa circostanza gli onori della cronaca sono tutti per loro.

Allo start della gara è stato il rider gallese della Ducati a prendere la testa della gara, volendo scacciare i fantasmi della moto in fiamme che aveva costretto i meccanici del box ad un extra lavoro nella nottata di venerdì. Chaz Davies stava conducendo la gara in modo autoritario, contenendo perfettamente la Ducati gemella di Davide Giugliano, in grande spolvero dopo il podio di Sepang e voglioso di continuare il proprio trend positivo. Un ingresso nell’ultimo tornante forse troppo garibaldino ha però messo fuori combattimento l’anteriore della sua Panigale, provocando la più classica delle scivolate e lasciando sfilare i rivali. Il gallese ha ripreso la gara iniziando una rimonta furiosa dalla sedicesima posizione. Una seconda scivolata l’ha poi costretto ala resa poco dopo aver passato West e De Angelis.

Ma Chaz non è stato l’unico ad avere problemi, perché alle spalle dei due piloti Ducati anche Johnny Rea ha iniziato presto a palesare alcune difficoltà con il cambio della sua Ninja. Il campione del mondo è stato infatti protagonista di vari lunghi, fino a commettere un errore troppo grande e lasciando sfilare via Sykes e Giugliano, che sono poi giunti in prima e seconda posizione al traguardo.

Oltre alla splendida seconda posizione di Giugliano, avremmo potuto festeggiare anche la quarta di Lorenzo Savadori, splendido protagonista delle qualifiche con la sua RSV4 che ha issato in prima fila per la prima volta da quando corre in SBK. Anche Lorenzo ha sbagliato un ingresso all’ultimo tornantino, lasciando sfilare Leon Camier e Nicky Hayden. Il britannico della MV Agusta merita grandi applausi per la quarta piazza conquistata con la F4, che continua a mostrarsi una moto dall’alto potenziale nonostante gli anni passino. La moto di Varese sta regalando grandissime soddisfazioni al team ed il talento dell’inglese ci sta mettendo il resto. Anche il Kentucky Kid raccoglie un ottimo risultato dopo la prima vittoria raccolta a Sepang nello scorso round e battendo di nuovo il compagno di team Michael Van Der Mark , che sembra leggermente in crisi nelle ultime uscite.

Migliore BMW al traguardo è di nuovo quella di Jordi Torres, che porta la S1000 RR gestita dal Team Althea al settimo posto alle spalle di Savadori. La moto continua a crescere e Torres è sempre in grado di raccogliere punti importanti, arrivando ad occupare anche la settima piazza in classifica generale, ottimo risultato vista la poca esperienza del team con questa moto.

In classifica generale la prima manche di Donington provoca parecchi scossoni, con Johnny Rea che allunga a quota 273 punti, staccando Chaz Davies che resta piantato a 215 e sprofonda a meno 58 lunghezze dal leader. Tom Sykes guadagna punti e sale a 212, attaccato al rider Ducati. Il secondo podio consecutivo permette anche a Davide Giugliano di consolidare la sua classifica, salendo al quarto posto e passando con 138 punti Van Der Mark, che ne conta 133.

Classifica Gara 1 WSBK Donington Park

CLASSIFICA GARA1