BSB Showdown, sei cavalieri reclamano la corona di Re

BSB SHOWDOWN
@MCE BSB

Nella British Superbike il campione della stagione deve imporsi in questa sorta di Play Off motociclistico. Sei piloti a lottare per una corona e tutti in lizza alla pari

Potremmo quasi apparire ripetitivi, ma non possiamo che sottolineare che il BSB è un campionato al quale anche il mondiale SBK dovrebbe ispirarsi. Un regolamento tecnico particolarmente indovinato, rende la gare spettacolari, le piste affollate dai tifosi ed ogni tappa del campionato diventa una vera festa. Questo fine settimana, ad Oulton Park, c’è la prima tappa dello Showdown, ovvero il gran finale di stagione. Nella BSB infatti, il titolo non viene assegnato sommando i punti ottenuti durante la stagione dalla prima all’ultima gara, bensì in un modo diverso e decisamente più spettacolare.

Showdown – Il momento della stagione in cui si decise tutto

Lo Showdown riguarda i primi sei piloti in classifica generale al termine di quella che si può definire sempre in gergo cestistico, Regular Season. Nel caso specifico della BSB, si tratta della fase di stagione che va dal primo al nono round della stagione. Le altre tre tappe, ovvero gli ultimi tre round del campionato, danno vita allo Showdown. Tutti i piloti sono in pista, ma gli unici che competono per il titolo sono i sei piloti che durante la stagione hanno totalizzato il punteggio più alto. Nel caso della stagione 2017, la lista è composta dai seguenti nomi:

  • Shane Byrne – Alfiere della Ducati e plurivincitore del titolo BSB con un record di cinque titoli, Shane può firmare il sesto titolo, nonchè secondo in sella alla Panigale.
  • Leon Haslam – Il figlio di Ron Rocket Haslam ha trovato il feeling perfetto in sella alla ZX-10 del JG, e vuole assolutamente prendersi la corona di campione.
  • Joshua Brookes – Il grande deluso del Mondiale SBK 2016 in sella alla BMW del Team SMR che attualmente schiera Aprilia nella WSBK, ha ritrovato la sua dimensione nel BSB ed alla prima stagione di rientro è nuovamente in lizza per il titolo che ha già conquistato nel 2015, sempre in sella alla R1.
  • Jake Dixon – La giovanissima promessa British è la vera sorpresa della stagione, avendo mostrato di avere talento e coraggio, sfidando ala pari le vecchie volti del campionato ed entrando subito nello Showdown.
  • Peter Hickman – Esperienza e classe gli hanno consentito di strappare l’accesso allo Showdown. Ha costruito un gran feeling con la BMW ed è da tenere d’occhio.
  • Jason O’Halloran – L’unica Honda dello Showdown è quella di O’Halloran, che è riuscito a portare la nuova CBR tra le top six a differenza di Guintoli, in grande difficoltà in sella alla Suzuki GSX-R 1000.
BSB SHOWDOWN
@MCE BSB

Quando si entra nella fase di Showdown, tutti i sei piloti ammessi sono automaticamente accreditati di 500 punti in classifica, e vengono poi sommati a questi 500 punti dei bonus relativi ai risultati ottenuti durante la stagione, ed in particolare quelli che vengono definiti Podium Credits, ovvero una sorta di premio per ogni risultato da podio conquistato durante la Regular Season. Questo consente a chi ha vinto una tappa di avere 5 punti, che diventano 3 per ogni secondo posto e 1 per ogni terzo gradino del podio. Questi “Crediti” consentono a chi ha vinto più tappe durante la stagione di partire anche nello Show down con un pur minimo vantaggio sui rivali. La classifica dei primi sei piloti, si ridisegna dunque in questo modo grazie ai Podium Credits accumulati durante la stagione:

  1. Shane Byrne 532 – Ducati PBM Be Wiser
  2. Leon Haslam 526 – Kawasaki JG Speedfit
  3. Josh Brookes 522 – Yamaha Anvil Hire
  4. Jake Dixon 518 – Kawasaki RAF
  5. Peter Hickman 509 – BMW Smiths Racing
  6. James O’Halloran 503 – Honda Racing

Shane Byrne si candida dunque all’ennesima vittoria di campionato, ma nonostante le cinque vittorie di stagione, riparte praticamente alla pari con i suoi rivali in questo Showdown che assegna il titolo.

Non solo Showdowm, si corre anche per la Riders Cup

Oltre alla vittoria del campionato, c’è anche un altro argomento di interesse che riguarda tutti gli altri piloti esclusi dallo Showdown, ovvero i piloti che si sono classificati dalla settima posizione in giù nella classifica generale di campionato dopo la nona tappa, corsa a Silverstone. Stiamo parlando della Riders Cup, una mini lega che riguarda appunto il gruppo dei non ammessi allo Showdown e di cui fanno parte nomi di peso del campionato come Luke Mossey, che ha pagato duramente un brutto infortunio in stagione e non è ancora rientrato in gara, e Christian Iddon, vecchia conoscenza del mondiale SBK che non è riuscito ad agguantare lo Showdown per la Tyco BMW pur essendosi dimostrato spesso molto veloce in stagione.

Prossima tappa BSB Oulton Park – ecco come seguirla

In Italia sarà possibile seguire la tappa di Oulton Park su Eurosport 2, che trasmetterà Gara 2 alle ore 19:00.