MotoGP, Dall’Igna su Dovizioso: «Stufi di essere secondi. Tra noi qualche spigolo da smussare»

@Ducati

Gigi Dall’Igna è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per spiegare la situazione all’interno della scuderia Ducati: dalla voglia di rivalsa di Dovizioso ai “problemi di spogliatoio”

Il Gran Premio di Misano sarà l’occasione per rivalersi. Il desiderio di chiudere definitivamente la parentesi legata allo sfortunato incidente di Silverstone, a quasi tre settimane di distanza, è il pensiero fisso di Andrea Dovizioso. Nel circuito di casa, il vincitore della scorsa edizione del GP tenterà il colpaccio che potrebbe garantire ancora una flebile speranza per la classifica, nonostante la distanza ormai siderale da Marc Marquez. Saranno necessari un recupero completo e una concentrazione massima, fin dalle qualifiche, per arrivare predisposti e pronti alla gara di domenica.

A conferma dell’importanza della gara del prossimo weekend, il Direttore Generale di Ducati, Gigi Dall’Igna, è intervenuto così ai microfoni di Sky Sport: «Proprio perché è la gara di casa, sarà molto importante essere concentrati. I test sono stati fondamentali per ambientarsi con il nuovo asfalto. Sicuramente la sfortuna si è accanita abbastanza nei nostri confronti e soprattutto di Andrea. Siamo secondi ma ora non ci basta più. Difficile fare un bilancio oggettivo dei test: Dovizioso arrivava da un incidente e non spingeva al massimo, Danilo (Petrucci, ndr) ha fatto miglioramenti importanti, ma in gara cambia tutto. Ci sono degli spigoli da smussare, questo è vero, ma c’è anche la consapevolezza di aver fatto un ottimo lavoro. C’è la classica atmosfera di chi vuole vincere e non ci sta riuscendo».